Migranti, scoperto il trucco degli scafisti per portare clandestini in Italia

81 persone sono state fatte sbarcare a Licata. Fermati 7 scafisti per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. La Polizia ha filmato tutte le fasi del traffico

Carlomagno campagna Fiat 500 Gamma Dicembre 2019
Migranti, scoperto il trucco degli scafisti per portare clandestini in Italia
Un momento del trasbordo filmato dalla Polizia

Dalla Libia, a bordo di pescherecci, trasportano migranti in acque internazionali per poi trasferirli su barchini di pochi metri e lasciarli approdare in Italia, in balia delle onde. E’ questo il trucco utilizzato dai trafficanti di esseri umani per non farsi intercettare e tornare indisturbati in Africa.

A scoprirlo la Polizia di Stato che nell’ambito di inchieste sul traffico di migranti, ha monitorato e filmato tutte le fasi di un trasbordo i cui migranti, 81 in tutto, sono poi stati fatti sbarcare nel porto di Licata (Agrigento) dopo che il peschereccio è stato intercettato dalla Guardia di finanza che ha disposto un primo approdo sull’isola Pelagie e fermato 7 scafisti per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: si tratta di sei egiziani e un tunisino.

Nelle immagini, catturate dalla Polizia, grazie a un velivolo di Frontex, si vede il peschereccio che traina un barchino vuoto. Quando si trova al largo, i trafficanti fanno trasbordare i migranti sulla piccola imbarcazione abbandonandola al suo destino, per poi tornare in Africa per una nuova “missione”. Ma a quel punto sono intervenute le Fiamme gialle che hanno bloccato la “nave madre” prima a largo di Lampedusa, poi conducendola in Sicilia.