27 Febbraio 2024

Accendono braciere per riscaldarsi: 3 morti in uno stabile abbandonato

È successo a Padova. L'ipotesi è che i tre, nordafricani, siano stati intossicati dal monossido di carbonio: a fare chiarezza sarà l'autopsia

Correlati

Tre uomini sono stati trovati morti, ieri sera, in uno stabile abbandonato nel quartiere Arcella a Padova. Sul posto è intervenuta la polizia e l’ipotesi è che i tre, probabilmente nordafricani poco più che ventenni, siano morti per intossicazione da monossido di carbonio.

A lanciare l’allarme alla polizia sono stati altri nordafricani che erano entrati nello stabile per cercare riparo e che hanno trovato, in una stanza, i corpi senza vita.

Secondo i primi accertamenti sui corpi non c’erano segni di violenza e, visto che sono state trovate anche le rimanenze di una sorta di braciere, è possibile che i tre siamo morti per esalazione di monossido. A fare chiarezza sulle cause del decesso sarà comunque l’autopsia.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Si vota per le regionali in Sardegna, 1,4 milioni gli elettori chiamati alle urne

Urne aperte dalle 6.30 di oggi 25 febbraio in Sardegna per le elezioni regionali. Cominciano le operazioni di voto...

DALLA CALABRIA

Scrontro frontale nel crotonese, due morti e due feriti gravi

Due giovani, un ragazzo e una ragazza sono morti e due sono feriti gravemente feriti in un incidente stradale...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)