2 Luglio 2022

Pacco bomba per ex premier greco Lucas Papademos: ferito

Stessa categoria

Mercedes Lucas Papademos
La Mercedes di Papademos (kathimerini.gr)

L’ex premier greco Lucas e un’altra persona sono stati feriti nell’automobile del politico nel centro di Atene dall’esplosione di un pacco bomba nel centro di Atene. Papademos, 69 anni, è stato trasportato all’ospedale Evangelismos, non sarebbe in pericolo di vita. Feriti il suo autista e un agente della sicurezza.

Lo scoppio è avvenuto alle 18:45 locali all’incrocio tra via 3 Settembre e via Marni. La polizia – che non ha confermato che si sia trattato di un pacco bomba – ha isolato la zona.

L’ordigno, esploso sulla sua Mercedes, avrebbe ferito l’ex premier al torace. La polizia – che non ha confermato che si sia trattato di un pacco bomba – ha isolato la zona.

attentato Papademos
Il luogo dell’attentato (kathimerini.gr)

Economista formatosi al Mit, Papademos, già vicepresidente della Bce, è attualmente docente in visita a Harvard. È stato primo ministro “tecnico” della Grecia dall’11 novembre 2011 al 16 maggio 2012 nel governo di unità nazionale.

Papademos subentrò a George Papandreou, il primo ministro che dichiarò la falsificazione dei bilanci della Grecia per entrare nell’euro. Col paese sull’orlo della bancarotta, venne assegnato un prestito agli ellenici di 110 miliardi di euro. Una misura straordinaria in cambio di severe misure di austerità chieste dalla Troika che crearono fortissime tensioni e scontri con la polizia e greci.

La popolazione a più riprese scese in piazza per ribellarsi, sia durante l’esecutivo tecnico di Papademos che nel successivo primo governo di Alexis Tsipras, che accetto l’austerità nonostante avesse vinto un referendum in cui stravinse il no alle misure di Bruxelles.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER