Reddito di cittadinanza: bando per i navigator, attesi 60.000 candidati

Accelerazione sugli esperti che dovranno guidare i beneficiari del reddito di cittadinanza nell'inserimento al lavoro

Carlomagno campagna Fiat Marzo 2019
centri-impiego-navigator
Archivio

Sono circa 60.000 i candidati attesi alla selezione per i navigator, le persone che dovranno guidare i beneficiari del reddito di cittadinanza nell’inserimento al lavoro. Lo si legge nel bando per l’organizzazione della selezione che parla di “Servizio relativo alla prova scritta per 60.000 candidati”.

La prova consiste nella somministrazione di un test a risposta multipla composto da massimo 100 quesiti su 10 materie: tra queste la cultura generale, la logica, l’informatica, il diritto del lavoro e le regole del diritto di cittadinanza.

“Oggi nel corso della Conferenza unificata chiederemo il rinvio del parere sul reddito di cittadinanza. Di Maio ci deve dire cosa vuole fare, se vuole che le Regioni esprimano un parere”, ha fatto sapere il vicepresidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti.

“Ci aspettiamo che il governo ci faccia sapere nelle prossime ore quali sono le sue determinazioni e di arrivare a un’intesa. Ma al momento non sappiamo su cosa esprimerci perché non abbiamo il testo”, ha concluso Toti.