Napolitano: “Gentiloni essenziale per governabilità dell’Italia”

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019
Giorgio Napolitano e Paolo Gentiloni
Giorgio Napolitano e Paolo Gentiloni (Ansa)

“Paolo Gentiloni è divenuto punto essenziale di riferimento per il futuro prossimo e non solo nel breve periodo della governabilità e della stabilità politica dell’Italia”. Lo ha detto il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano alla consegna al premier del premio Ispi istituito in ricordo dell’ambasciatore Boris Biancheri.

AI LETTORIPrima di proseguire la lettura, sarebbe cosa gradita un MI PIACE sulla nostra nuova pagina di Facebook. Ci vuole un secondo :-)



In Paolo Gentiloni – ha detto ancora – “alla coerenza, alla lealtà, alla disciplina si accompagna sempre quella impronta di libertà, quello spirito di ricerca senza preclusioni” e “vi si accompagna una attitudine all’ascolto e al dialogo che diventerà sua dote decisiva da ministro degli Esteri e poi da presidente del Consiglio”. Secondo Napolitano, “in ciò è la chiave del ristabilimento da lui perseguito e realizzato di rapporti costruttivi e fecondi con gli alleati europei, della crescita di dignità e di influenza dell’Italia in tutte le sedi internazionali”. Gentiloni ha quindi “conquistato una limpida e piena fiducia tra gli italiani e nelle relazioni internazionali”, ha concluso l’ex capo dello Stato.

“Giorgio Napolitano ha anche dato una ulteriore dimostrazione del suo senso delle istituzioni e della sua generosità”: così ha detto il premier Paolo Gentiloni che oggi ha ricevuto il premio Ispi dall’ex presidente della Repubblica. Da ministro degli Esteri e premier “se c’è una cosa che ho visto con chiarezza – ha aggiunto – è a livello internazionale quanto l’autorevolezza di Napolitano sia considerata un asset per l’Italia”.