Colloquio Trump Putin: “Relazione forte e duratura” tra Usa e Russia

Vladimir Putin e Donald Trump
Colloquio Trump Putin “Rapporti più forti con nuova presidenza”

Il neo eletto presidente Usa Donald Trump e il presidente russo Vladimir Putin hanno avuto un colloquio telefonico. Lo scrive la Tass. Al centro dei colloqui, riferisce il Cremlino, la lotta al terrorismo internazionale e la questione siriana.

Putin, come già aveva fatto in un messaggio dopo il successo di Trump, si è congratulato con il presidente per l’elezione. Nella loro telefonata Vladimir Putin e Donald Trump hanno deciso di proseguire con i contatti telefonici con la possibilità di incontrarsi personalmente, riferisce il Cremlino secondo quanto riporta la Tass.

“Il presidente russo si è detto pronto a costruire un dialogo fra partner con la nuova amministrazione sui principi di uguaglianza, rispetto reciproco e non interferenza nei rispettivi affari interni”, ha aggiunto il Cremlino. Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente-eletto americano Donald Trump hanno riconosciuto come il livello delle attuali relazioni fra Stati Uniti e Russia sia “insoddisfacente” e hanno auspicato una normalizzazione dei rapporti.

Il presidente russo Vladimir Putin ha chiamato per congratularsi per la vittoria di Donald Trump, riferisce lo staff del presidente-eletto americano. Nel corso del colloquio telefonico, Trump ha detto a Putin di puntare su una relazione forte e duratura.

“Uno dei messaggi che consegnerò ai leader europei” è “l’impegno di Donald Trump nei confronti della Nato, afferma il presidente uscente Barack Obama a poche ore dal suo ultimo viaggio in l’Europa da presidente Usa. “Un enorme continuità nelle relazioni estere degli Stati Uniti continuerà con il presidente-eletto, Donald Trump, che ha mostrato un “grande interesse” nel mantenere le relazioni estere.  In una conferenza stampa l’inquilino della Casa Bianca ha detto agli americani in rivolta contro Trump di dare a lui tempo per dimostrare di mettere in campo le azioni che ha promesso.  “Nel nostro incontro – ha detto Obama – Trump è stato sincero quando ha detto di voler essere presidente per tutti gli americani”.