Ballottaggi, boom M5S che conquista Roma e Torino

Ballottaggi, boom M5S che conquista Roma e Torino
Virginia Raggi sindaco di Roma e Chiara Appendino sindaco di Torino

Ha superato ogni aspettiva l’affermazione del Movimento 5 Stelle nei ballottaggi per le elezioni comunali. Virginia Raggi conquista Roma e diventa il primo sindaco donna della capitale, mentre Chiara Appendino si afferma a Torino superando Piero Fassino. Sembra inutile dare pure le cifre quando l’affluenza è in fortissimo calo, ma soprattutto perché il ballottaggio è un’altra elezione dove le percentuali del primo turno vengono “ribaltate” clamorosamente.

I grillini su 20 ballottaggi nei comuni sopra i 15mila abitanti ne vincono 19. Le urne mostrano una sconfitta dei candidati Pd con l’eccezione di Bologna dove Merola è pronto a diventare il primo cittadino della città. La vittoria dei pentastellati era nell’aria già 15 giorni fa.

Premio di consolazione per Renzi a Milano, dove il suo candidato Beppe Sala scavalca Stefano Parisi sostenuto da Berlusconi e Salvini in una coalizione che sembra aver perso smalto dopo gli anni d’oro del Pdl.

Il M5S dopo aver conquistato Roma ora guarda a Palazzo Chigi: “Siamo pronti a governare” il paese, dice il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio. Se anche Forza Italia e la Lega puntano ad attribuire un valore nazionale alle elezioni amministrative con Mara Carfagna (portavoce dei deputati azzurri) che parla di “fallimento del renzismo” e Matteo Salvini che dice che gli italiani “non credono più a Renzi”, i Democratici invece scelgono ovviamente la cautela: “A Roma – dice Ettore Rosato dopo la chiusura delle urne – pagano il disincanto degli elettori Pd”.

E poi assicura che il governo sarà vicino alla neosindaca, perché la priorità è il buongoverno della città. Ma il risultato, viene evidenziato in più occasioni dal capogruppo Pd, “non deve avere ricadute sul governo”.

Napoli è appannaggio di Luigi de Magistris che viene riconfermato con il sostegno di liste civiche. “Ho vinto solo contro tutti”, ha detto l’ex pm.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here