13 Luglio 2024

Adescava ragazze sui social e le ricattava per sesso, arrestato

E successo a Fermo, nelle Marche. Un venticinquenne avrebbe concretizzato rapporti sessuali con almeno 12 ragazzine

Correlati

adescamento minori su socialI carabinieri della compagnia di Fermo, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip presso il locale tribunale, nei confronti di un 25enne, con precedenti di polizia, accusato di violenza sessuale aggravata in danno di minori adolescenti e detenzione continuata di materiale pedopornografico.

L’attività d’indagine – avviata lo scorso mese di maggio a seguito della denuncia di una delle vittime e sviluppata anche attraverso un monitoraggio dei social network – ha consentito di raccogliere elementi indiziari nei confronti del giovane il quale, secondo l’accusa, sarebbe stato solito adescare le adolescenti tramite i più comuni mezzi di comunicazione internet e, dopo averne carpito la fiducia, si faceva inviare foto nude, ricevute le quali ricattava le vittime per concretizzare rapporti sessuali. Al momento, è stato accertato il coinvolgimento di 12 minorenni.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Ucraina, superata la linea rossa tra Nato e Russia. Con Biden fuori controllo

C'è aria di escalation tra l'Occidente e la Russia, un clima da guerra (ad avviso di molti osservatori 'poco...

DALLA CALABRIA

Il Csm nomina Bombardieri procuratore di Torino

Originario di Riace, 61 anni, il magistrato guidava dal 2018 la distrettuale di Reggio Calabria dopo essere stato aggiunto a Catanzaro

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)