6 Ottobre 2022

Variante del virus, il South African Medical Association: “Omicron è una bufala”

A smentire il 'teatrino' di Big Pharma e dei governi corrotti Ue ci pensa Angelique Coetzee, presidente della South African Medical Association, l’istituzione che si occupa ufficialmente della salute dei sudafricani. Intanto però la falsa narrativa del mainstream dei paesi europei terrorizza i cittadini che hanno la sola colpa di avere un oggetto parlante in casa: La TV

Correlati

Ancora una volta il (tele)giornale unico italiano prova a costruire la fake news perfetta per giustificare una sospensione dei diritti e delle libertà dei cittadini che da eccezionale è ormai divenuta normale.

L’occasione è data dalla nuova (ma a voler usare la ricerca Google neanche poi tanto nuova) variante Omicron (la cosiddetta variante sudafricana, ndr). Sarebbe questa ennesima mutazione del cosiddetto Covid-19 nata in Sudafrica a minacciare nuovamente l’umanità e (guarda il caso) in particolare gli italiani, scrive ‘Il Paragone’.

Lo schema è lo stesso della finta emergenza Covid in Gran Bretagna: si prende un Paese estero e s’ingigantisce una notizia (come la Delta, ndr) in grado di turbare l’instabilissima quiete delle provate menti dei telespettatori italici.

Ma ormai, ai tempi della comunicazione globale, le bugie hanno le gambe cortissime… E così a smentire tutto il teatrino ci pensa Angelique Coetzee, presidente della South African Medical Association, l’istituzione che si occupa ufficialmente della salute dei sudafricani”.

NOTA PER I LETTORI:

La censura ha colpito questo articolo. Google lo ritiene un post con “Affermazioni non affidabili e dannose”, di conseguenza ha disattivato gli annunci pubblicitari sulla pagina recando un danno economico alla testata. Sappiamo che non è così, che ciò che scriviamo o riportiamo corrisponde a verità, ma tant’è!
Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!

SE PUOI SOSTENERCI TI SIAMO GRATI

La Coetzee va dritta al punto: “La nuova variante del B.1.1.529 provoca sintomi lievi senza conseguenze importanti: dolori muscolari e stanchezza per un giorno o due (come una semplice influenza, sparita dai radar dopo l’avvento del cosiddetto Covid). Finora, abbiamo rilevato che le persone infette non soffrono la perdita del gusto o dell’olfatto”, dice l’esperta.

Che aggiunge: “Potrebbero avere una leggera tosse. Delle persone infette, alcune sono attualmente in cura a casa”. Ma non basta, a chi gridava all’emergenza sanitaria paventando terapie intensive e ospedali allo stremo, risponde che “gli ospedali in questo momento non sono in sofferenza per la presenza di pazienti portatori di questa (presunta) variante. Lo sapremo solo fra due o tre settimane.”

Insomma, come la Delta, con Omicron siano entrati nell’era delle pandemie (delle varianti), come affermò il premier Draghi annunciando, prima che queste si presentassero, il flagello umano per tutta l’Europa. Solo un neonato può credere alla falsa narrazione del mainstream corrotto e alle dichiarazioni dell’uomo di Goldman Sachs: “Se non ti vaccini muori”. Un falso clamoroso.

Ma la verità vera, intanto, è che con queste sedicenti narrazioni il Popolo italiano è costretto a subire gli effetti di una tirannia mai subita dal dopoguerra del ‘900 fino a due anni fa. La storia si è ripetuta con il Green pass, con una discriminazione strisciante in nome di una presunta tutela della salute pubblica, sebbene dalle evidenze scientifiche si evince che i vaccinati si contagiano e trasmettono il virus più dei non vaccinati.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Elezioni in Brasile, è ballottaggio tra Lula e Bolsonaro. Jair: “Contro tutto e tutti, vinceremo”

Il candidato progressista si è fermato al 48,43% nonostante i sondaggisti lo davano vittorioso al primo turno. Il presidente uscente ha ottenuto il 43,2 percento, ma ha sbancato il congresso ottenendo almeno 99 seggi. Doppio turno il 30 ottobre.

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER