6 Ottobre 2022

Giovane fa una corsa notturna, si accascia e muore: “Malore improvviso”

La tragedia è accaduta nel Bresciano. Il ragazzo, di 24 anni, stava facendo con altri una gara podistica quando a pochi km dall'arrivo ha avuto un arresto cardiaco e ci ha rimesso la vita. Ennesima coincidenza?

Correlati

Un podista di 24 anni, Fabio Pedretti, residente nel Bresciano, è morto per un malore improvviso durante una corsa notturna in una competizione campestre organizzata tra le colline franciacortine.

Durante la gara, il ragazzo per cause da chiarire, sabato sera si è accasciato al suolo e non ha ripreso più conoscenza. Pedretti (in foto) aveva già percorso venti dei 27 km del tracciato previsto quando a pochi chilometri dall’arrivo è caduto in terra.

Alcune testate del posto parlano di un infarto fulminante. Alcuni suoi colleghi podisti hanno tentato di rianimarlo ma per il giovane non c’è stato nulla da fare, nonostante anche i tentativi del team del 118 che lo ha trasportato in ospedale ormai senza vita. Da quanto appreso, Fabio Pedretti non era un podista che faceva corse di rado ma aveva questa passione da giovanissimo.

Solo un’altra coincidenza? Non sappiamo se il giovane era vaccinato o meno, ma sono molto frequenti di questi tempi i decessi di adolescenti e giovani, anche atleti, in perfetta salute e forma fisica che hanno “malori improvvisi” e ci rimettono la vita. Non è chiaro al momento se la procura di Brescia voglia far piena luce aprendo un fascicolo per accertare le reali cause del decesso.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Elezioni in Brasile, è ballottaggio tra Lula e Bolsonaro. Jair: “Contro tutto e tutti, vinceremo”

Il candidato progressista si è fermato al 48,43% nonostante i sondaggisti lo davano vittorioso al primo turno. Il presidente uscente ha ottenuto il 43,2 percento, ma ha sbancato il congresso ottenendo almeno 99 seggi. Doppio turno il 30 ottobre.

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER