16 Giugno 2024

Esce dal supermarket si accascia e muore, tragedia nel Bergamasco

Correlati

Un uomo di 49 anni, Domenico Criscuolo, è morto martedì pomeriggio 28 Marzo in seguito a un malore improvviso accusato all’uscita di un market dove era stato a fare compere.
La tragedia è successa in via Giuseppe Verdi, a Canonica d’Adda, nel Bergamasco.

Secondo quanto scrive il quotidiano online “Prima Treviglio”, l’uomo uscendo dal ‘Conad’ si è accasciato in strada all’improvviso. Ad accorgersi di quanto stava accadendo sono stati alcuni passanti che hanno immediatamente chiamato il 112.

Sul posto si sono portate l’automedica e un’ambulanza della Croce bianca di Capriate San Gervasio.

Nonostante i tentativi di rianimare l’uomo, però non c’è stato nulla da fare. La vittima era già deceduta probabilmente per un infarto fulminante. Sul posto oltre ai sanitari, sono intervenuti, per i rilievi del caso, anche i carabinieri della Compagnia di Treviglio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Motonave rischia di affondare, in salvo le 85 persone a bordo

Una nave in servizio da Grado a Trieste ha lanciato un 'may day' per rischio affondamento mentre era in...

DALLA CALABRIA

Uccise ladro sorpreso in casa, il Riesame conferma custodia in carcere

Il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria ha ritenuto sussistenti le esigenze cautelari e ha confermato l’arresto in carcere...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)