20 Giugno 2024

Euro24, l’Inghilterra batte l’Italia per 3-0 e sprofonda gli azzurri nell’incubo qualificazione

Correlati

L’Inghilterra vola all’Europeo, l’Italia si giocherà la qualificazione tra un mese. E anche vincendo a Wembley non sarebbe cambiato poi molto. Non basta il primo gol in Nazionale di Gianluca Scamacca agli Azzurri, che a Wembley passano in vantaggio dopo un quarto d’ora per poi subire la rimonta degli inglesi, a segno con Kane (doppietta) e Rashford e trascinati da un incontenibile Jude Bellingham. Nello stadio dove 828 giorni fa si era laureata campione d’Europa, l’Italia gioca a viso aperto come aveva chiesto Spalletti, fa vedere qualche bella combinazione in velocità e dimostra di poter fare male ai padroni di casa. A fare la differenza però è la giovane stella del Real Madrid, che prima si procura il rigore trasformato da Kane e poi si inventa il 2-1 con una sontuosa giocata in mezzo al campo, prima del definitivo 3-1 realizzato in contropiede dal solito, infinito Kane.

La sconfitta, la prima di Spalletti sulla panchina della Nazionale, non pregiudica la qualificazione all’Europeo. Una qualificazione che si deciderà a novembre tra Roma e Leverkusen: basteranno infatti quattro punti con Nord Macedonia e Ucraina per staccare il pass per l’Europeo, altrimenti perdendo a Roma con i macedoni bisognerà battere l’Ucraina nell’ultimo incontro. Quel che è certo è che l’Italia ha ancora in mano il suo destino.

LA PARTITA. Formazione rivoluzionata rispetto al match con Malta. Otto i cambi, confermati solo Donnarumma, Barella e Berardi. Tutta nuova la difesa, con Acerbi e Scalvini coppia centrale, Di Lorenzo a destra e l’esordio dal primo minuto di Udogie a sinistra. In regia c’è Cristante, le mezzali sono gli interisti Barella e Frattesi, mentre al centro del tridente Spalletti lancia Scamacca, supportato sugli esterni da Berardi ed El Shaarawy. Sono cinque i reduci della finale di EURO 2020: Donnarumma, Di Lorenzo e Barella, in campo dal primo minuto, Cristante e Berardi, che entrarono nella ripresa. C’è tanta qualità nell’Inghilterra, dove alle spalle di Kane agiscono Foden, Bellingham e Rashford. Nel 4-2-3-1 di Soutghate il compito di equilibratori spetta a Rice e Phillips, preferito a Henderson.

Pronti via e l’Inghilterra prova subito a schiacciare gli Azzurri nella propria metà campo. Il pressing alto dei Tre Leoni ostacola la manovra dal basso dell’Italia, che per risalire il campo deve ricorrere al lancio lungo per Scamacca. Marcato stretto da Maguire, l’attaccante dell’Atalanta sembra doversi limitare ad un duro lavoro spalle alla porta, ma alla prima occasione non perdona: Di Lorenzo crossa basso, sul primo palo Frattesi non arriva sul pallone, ma alle sue spalle c’è Scamacca, che da pochi passi non sbaglia e al quarto d’ora porta avanti l’Italia, segnando a Wembley il suo primo gol in Nazionale. Niente male. Trovato il vantaggio gli Azzurri non si fermano. El Shaarawy, tra i più attivi, vede l’inserimento di Frattesi, che davanti alla porta fallisce il controllo in corsa. Poi è ancora Scamacca, stavolta di sinistro, a calciare a lato. Alla mezzora però arriva il pareggio dei padroni di casa: Di Lorenzo, che sette mesi fa a Napoli aveva causato il rigore del momentaneo 2-0 degli inglesi, atterra in area Bellingham. Turpin indica il dischetto e dagli undici metri Kane non sbaglia, spiazzando Donnarumma per l’1-1. La partita è vivace, l’Inghilterra si sbilancia e rischia sulle ripartenze dell’Italia. Su un’azione fotocopia a quella del vantaggio Di Lorenzo va sul fondo e crossa sul primo palo, dove il solito Frattesi non arriva alla deviazione per una questione di centimetri. Poi un’occasione per parte: Rashford impegna Donnarumma e sul fronte opposto Pickford salva allungandosi sulla conclusione ravvicinata di Udogie. Uno a uno, ma ai punti meriterebbero gli Azzurri.

La ripresa si apre con un intervento al limite in area di Udogie su Foden e con una conclusione alta sopra la traversa di Phillips. Ma è sempre Bellingham il più ispirato, capace di svariare su tutto il fronte offensivo senza mai dare punti di riferimento. Da una sua giocata nasce al 57’ il 2-1 dell’Inghilterra, a segno con Rashford. Manca ancora tanto, l’Italia ci prova. Al 60’ Spalletti effettua un triplo cambio: fuori Acerbi, Udogie e Scamacca, dentro Bastoni, Dimarco e Kean. Il francese Turpin grazia Phillips, che meriterebbe una seconda ammonizione per un brutto pestone rifilato a Barella. E’ Kane al 77’ a chiudere la partita in contropiede, con l’Italia sbilanciata che si fa sorprendere in campo aperto dall’attaccante passato in estate al Bayern Monaco, al 61° centro in Nazionale.

Il cammino verso l’Europeo riprenderà tra un mese, quando in 180 minuti l’Italia si giocherà la qualificazione con Nord Macedonia e Ucraina. Per volare la prossima estate in Germania non sono ammessi passi falsi.

CALENDARIO, RISULTATI E CLASSIFICA DEL GRUPPO C

Inghilterra-Italia 3-1
Malta-Ucraina 1-3
17 novembre: Italia-Nord Macedonia
17 novembre: Inghilterra-Malta
20 novembre: Ucraina-Italia
20 novembre: Nord Macedonia-Inghilterra

*Classifica: Inghilterra 16 punti (6), Ucraina 13 (7), Italia 10 (6) Nord Macedonia 7 (6), Malta 0 (7)

*tra parentesi le gare disputate


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Corea del Nord, vertice a Pyongyang tra Vladimir Putin e Kim Jong-un

Il presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-Un hanno partecipato a una grande manifestazione nella piazza...

DALLA CALABRIA

Traffico di droga e armi, 13 arresti tra Calabria e Sicilia

Un intenso traffico di cocaina sull'asse Calabria-Sicilia è stato scoperto e sgominato grazie a indagini della Squadra mobile della...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)