19 Maggio 2024

In Cina si usano i droni per dare informazioni a distanza sul coronavirus

E' una misura per aiutare a prevenire e controllare il nuovo coronavirus. Nello specifico si tratta di un sistema di registrazione online per i veicoli che rientrano in città

Correlati

In Cina si usano i droni per dare informazioni a distanza agli automobilisti sul coronavirus. Un drone con un cartello con codice QR è stato visto vicino a un casello autostradale di Shenzhen, nella provincia del Guangdong, Cina meridionale.

Il piccolo oggetto volante, spiega l’agenzia Xinhua, è una misura per aiutare a prevenire e controllare il nuovo coronavirus. Nello specifico si tratta di un sistema di registrazione online per i veicoli che rientrano a Shenzhen, in modo da avere contezza di chi esce e chi entra in città, altra megalopoli di oltre 12 milioni di abitanti non lontana da Honk Kong.

Per aumentare l’efficienza, i poliziotti locali hanno usato i droni per trasportare un codice QR alle uscite dell’autostrada per consentire ai conducenti di registrarsi scannerizzando il codice coi telefonini e favorire, quindi, meno contatti con altre persone.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente in elicottero per il presidente iraniano Raisi, ricerche in corso

Il presidente dell'Iran Ebrahim Raisi è rimasto coinvolto in un incidente con l'elicottero a bordo del quale stava viaggiando...

DALLA CALABRIA

Vibo Marina, sequestrata un’area non autorizzata di rifiuti

Un'area utilizzata da una ditta formalmente dedita ad una attività di commercio al dettaglio di parti ed accessori di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)