25 Luglio 2024

Londra vuole dare a Kiev armi a uranio impoverito. Ira di Mosca: “Finirà male per inglesi”

Lo ha rivelato il viceministro della Difesa britannico del governo di Rishi Sunak. Replica Putin: "L'occidente sta iniziando a usare armi con elementi nucleari". Il Ministro della Difesa russo: "Lo scontro nucleare è a pochi passi". Si va verso un'escalation del conflitto

Correlati

Il Regno Unito intende fornire all’Ucraina anche munizioni anticarro perforanti ad alto potenziale contenenti uranio impoverito. La rivelazione è stata fatta ieri dalla baronessa Annabel Goldie, viceministro della Difesa nel governo Tory di Rishi Sunak, durante un’audizione di secondaria importanza alla Camera non elettiva dei Lord, passata del tutto sotto silenzio sull’isola, fino a che oggi non è rimbalzata dai media ucraini.

Replicando a un’interrogazione presentata su questo specifico punto dall’ultranovantenne lord Hylton, veterano dell’assemblea, aristocratico, ex soldato e filantropo impegnato da tempo in iniziative di pace, la baronessa Goldie – come si legge dallo stenogramma del sito del Parlamento di Westminster citato dall’Ansa – ha rivendicato la cosa in riferimento alle ultime forniture belliche britanniche messe a disposizione di Kiev: “Assieme a uno squadrone di carri armati pesanti da combattimento Challenger 2 – ha detto – manderemo anche le relative munizioni: inclusi proiettili perforanti che contengono uranio impoverito”. “Tali proiettili – ha rimarcato poi Goldie in risposta al tono allarmato di lord Hylton – sono altamente efficaci per neutralizzare tank e blindati moderni” russi.

Putin: “L’Occidente sta cominciando a usare armi con elementi nucleari”

Immediata la reazione di Mosca. La Russia sarà costretta a reagire alle forniture occidentali di munizioni all’uranio, ha detto il presidente Vladimir Putin. “Stanno cercando di combattere questo conflitto non solo in teoria fino all’ultimo ucraino ma anche in pratica: l’Occidente sta cominciando a usare armi con elementi nucleari”, ha sottolineato.

Da parte sua, il ministro degli Esteri, Sergei Lavrov, ha detto che se la Gran Bretagna dovesse fornire munizioni all’uranio impoverito all’Ucraina, “non c’è dubbio che finirà male” per Londra.

“Non sarei sorpreso da questo sviluppo, se questa (consegna) avvenisse effettivamente, ma non c’è dubbio che finirà male per loro”, ha detto Lavrov. Di queste forniture “non ne ho sentito parlare, ma non sarei sorpreso da nulla, perché hanno completamente perso il senso dell’orientamento riguardo alle loro azioni e al modo in cui minano la stabilità strategica in tutto il mondo”, ha affermato.

Ministro della Difesa russa: “Lo scontro nucleare è a pochi passi”

E dopo le dichiarazioni della Gran Bretagna sulle forniture di munizioni all’uranio impoverito all’Ucraina, lo scontro nucleare è “a pochi passi”, ha dichiarato il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, citato dalla Tass.

“Le forniture di proiettili all’uranio impoverito a Kiev – aggiunge Shoigu – costringeranno Mosca a riflettere su come può rispondere. Questo ci porta a pensare seriamente all’ulteriore corso degli sviluppi e a come possiamo rispondere a questo. Il ministro della Difesa russo ha anche osservato che la NATO aveva già utilizzato tali munizioni “in Kosovo e in Serbia (ma anche in Iraq e Somalia, ndr), dove hanno bombardato massicciamente città pacifiche”, distruggendole e uccidendo migliaia di persone, senza che vi sia stata alcuna sanzione.

L’ambasciata russa nel Regno Unito mette in guardia Londra: “Gesto molto pericoloso. Alle porte un’escalation del conflitto”

L’ambasciata russa nel Regno Unito ha messo in guardia Londra dal spedire proiettili con uranio impoverito a Kiev. Secondo il commento dell’ambasciata, ottenuto dalla Tass, questo passaggio potrebbe causare un’escalation del conflitto e l’uso di tali munizioni potrebbe influire sulla salute della popolazione locale.

“Consideriamo i piani del Regno Unito, confermati ufficialmente dal Ministero della Difesa, di spedire proiettili con uranio impoverito in Ucraina come un passo che potrebbe causare un’escalation del conflitto. La radioattività, l’elevata tossicità e la minaccia cancerogena di tali armi sono ben conosciuti”, dice il documento. “Mettiamo in guardia Londra dal superare un’altra linea pericolosa nella sua maniacale aspirazione a ottenere la ‘sconfitta della Russia’”, ha sottolineato l’ambasciata russa a Londra.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Altro massacro a Gaza, Israele bombarda e ammazza altre 70 persone

Nuovo violento bombardamento da parte dell'esercito israeliano nelle zone orientali di Khan Yunis, a sud della Striscia di Gaza....

DALLA CALABRIA

Spacciavano droga a Cosenza durante il lockdown, 49 arresti

I carabinieri del Comando provinciale di Cosenza, con il coordinamento della Procura, stanno eseguendo in varie località italiane, un...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)