Coronavirus, sale il bilancio dei contagiati: 36 in Lombardia e 9 in Veneto

Sarebbero 450 in tutto le persone chiuse da ieri pomeriggio all'interno dell'ospedale di Schiavonia (Padova). E' allarme


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Continua ad aumentare il numero dei contagiati nel nord Italia: a poco più di 24 ore dal primo caso a Codogno, secondo le ultime notizie, le persone risultate positive al coronavirus sarebbero in tutto 45. Tra queste 36 sono in Lombardia (ci sono anche alcuni medici) e 9 in Veneto.

Due i morti per adesso: un ex imprenditore edìle, Adriano Trevisan, di 77 anni è spirato ieri sera all’ospedale di Padova. Una donna è invece deceduta in Lombardia.

Sarebbero 450 in tutto le persone chiuse da ieri pomeriggio all’interno dell’ospedale di Schiavonia (Padova) a causa dell’allarme da coronavirus. Di questi, 300 sono pazienti e 150 i dipendenti della struttura.

Per tutti è prevista l’effettuazione del tampone per accertare l’eventuale contagio. L’ospedale di Schiavonia ha complessivamente 300 posti letto e 600 dipendenti. Anche il personale che non si trovava ieri nei reparti sarà sottoposto ai test.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM