Zaia: “7 casi di coronavirus in Veneto, tra cui moglie e figlia di Trevisan”

Il governatore comunica che in regione ci sono nuovi soggetti che hanno contratto il virus. Intanto il governo valuta misure straordinarie


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Foto corriere.it

In Veneto sono contagiati anche la moglie e la figlia di Adriano Trevisan, il 77 morto ieri sera all’ospedale di Padova. Lo fa sapere il governatore Luca Zaia che comunica un aumento nei casi di coronavirus nella sua regione.

“Confermo che abbiamo altri 7 casi positivi tutti a Vo’ Euganeo di cui due famigliari del signor Trevisan: la moglie e la figlia. Stiamo continuando con le verifiche dei contatti più ravvicinati che hanno avuto i contagiati”.

“Resta il fatto che stiamo parlando di un virus che ha una bassa letalità. Purtroppo la letalità ce l’ha nelle persone che hanno già altre patologie”, ha detto il governatore Zaia a margine del vertice sull’emergenza coronavirus in corso alla sede della protezione civile di Marghera.

Il numero dei contagiati del Veneto sommato a quelli della Lombardia andrebbe quindi ben oltre i ventinove casi scoperti tra ieri sera e stamattina.

Il governo valuta misure straordinarie
“Fra poco sarò nuovamente al Comitato operativo della Protezione civile per un aggiornamento sull’emergenza Coronavirus e per valutare nuove misure straordinarie”, fa sapere il premier, Giuseppe Conte.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM