Coronavirus, il bilancio è di 11 vittime anziane e 322 i contagiati in Italia


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb
I Navigli a Milano (Ansa)

Sono 11 le vittime accertate per il coronavirus in Italia. Lo riporta l’agenzia Ansa. Le ultime quattro vittime sono un 84enne di Nembro, in provincia di Bergamo, un uomo di 91 anno di San Fiorano, una donna di 83 anni di Codogno, entrambi in provincia di Lodi e una donna di 76 anni che era stata ricoverata in rianimazione a Treviso per complicanze respiratorie.

Secondo quanto riferito dal commissario straordinario Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa alla protezione civile, sono 322 i contagiati in Italia, di cui tre in Sicilia. C’è il primo caso di coronavirus a Barcellona: una donna italiana di 36 anni residente in Spagna. Era appena rientrata da un viaggio in Italia tra Bergamo e Milano. Nel mondo, fa sapere la Johns Hopkins University, ci sono 80.350 contagi e 2.705 morti, per larghissima parte i casi sono concentrati in Cina.

“Prima che fosse individuato il ‘caso indice’, vale a dire il 38enne di Codogno, il coronavirus era già in circolazione nel lodigiano da “una/due settimane”. Lo ha detto il direttore del Dipartimento malattie infettive dell’Iss Giovanni Rezza confermando che il focolaio “è abbastanza circoscritto”. Il 5 Febbraio scorso lo stesso Istituto sanitario di sanità affermava che il virus non circolava in Italia. 

“Quasi tutto – ha precisato – è riconducibile all’epicentro dell’epidemia, che si trova nel lodigiano. Poi ci sono un paio di focolai più piccoli in Veneto. Ma gli altri sono casi che vengono dall’epicentro dell’epidemia”.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb