In migliaia a Roma contro il lasciapassare verde, scontri con la Polizia

Decine di persone hanno attaccato la sede della Cgil. Infiltrati? Un agente in borghese immortalato mentre picchia i manifestanti pacifici.


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Migliaia di persone come ormai ogni sabato si sono radunate nelle piazze italiane per manifestare contro il Green pass discriminatorio che verrà introdotto per i lavoratori dal 15 ottobre.

Quella più imponente ancora una volta a Roma, in piazza del Popolo dove ci sono stati scontri con la Polizia intervenuta in modo violento contro decine di manifestanti (si parla di infiltrati) che hanno attaccato la sede della Cgil.

Reazioni politiche scontate contro attacchi definiti “fascisti” da parte di gruppi appartenenti alla destra estrema, ma in piazza c’erano pure gruppi di anarchici, tutti con un comune obiettivo: spingere il governo a ritirare il lasciapassare verde che serve per recarsi al lavoro.

Una nota della Questura di Roma informa che nella notte sono stati arrestati dodici persone appartenenti a Forza Nuova. Intanto circola un video dove si vede un poliziotto in borghese manganellare i manifestanti pacifici. L’agente si sarebbe poi autodenunciato per le aggressioni.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM