8 Agosto 2022

Coronavirus, la Cina realizza un grande ospedale in 10 giorni. In Italia ci vorrebbero anni

I lavori sono iniziati il 23 gennaio. Il nosocomio è dotato delle tecnologie più avanzate. A trattare i pazienti ci saranno i medici dell'esercito

Stessa categoria

In soli 10 giorni la Cina ha costruito un grande ospedale a Wuhan capace di trattare anche oltre mille pazienti affetti da Coronavirus. L’ospedale è stato consegnato domenica. I lavori sono iniziati lo scorso 23 gennaio quando è stato sbancato il terreno e sono state piazzate decine di gru.

Sembrava una missione impossibile, ma in tempi da guinnes (in Italia tra burocrazia e malaffare ci vorrebbero anni, ndr), ci sono voluti migliaia di persone, tra tecnici e operai, e naturalmente una grande forza di volontà connessa a debellare il coronavirus che proprio da Wuhan si è propagato nel grande paese asiatico e un po’ in tutto il mondo. L’ospedale è dotato di stanze e letti attrezzati e delle più avanzate tecnologie sanitarie per affrontare l’epidemia.

Un totale di 1.400 membri del personale medico delle forze armate cinesi hanno il compito di curare i pazienti in ospedale già a partire da lunedì. I medici sono composti da 950 persone provenienti da ospedali affiliati alla Forza di supporto logistico congiunto dell’Esercito popolare di liberazione e 450 da università mediche dell’esercito, della marina e dell’aeronautica militare che sono state inviate a Wuhan in precedenza.

Per realizzare il nosocomio, fa sapere l’agenzia Xinhua, è stato replicato ciò che era stato fatto nel 2003 a Pechino quando scoppiò l’epidemia Sars. In appena dieci giorni dunque a Wuhan c’è un nuovo ospedale adatto a curare i contagiati.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Bus per Medjugorje sbanda ed è strage, morti 12 pellegrini polacchi

Un bus polacco si stava recando per un pellegrinaggio da Varsavia a Medjugorje. Sabato mattina è uscito fuori strada. Le vittime potrebbero essere di più. Feriti gravi. Tra le ipotesi un probabile colpo di sonno dell'autista

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER