22 Gennaio 2022

Massiccia protesta a Vienna contro restrizioni e Green pass: “Libertà”

Stessa categoria

 

A Vienna si è tenuta una grande manifestazione di protesta nei confronti delle nuove misure anti-Covid decise dal governo austriaco guidato dal cancelliere Alexander Schallenberg.

La protesta è durata diverse ore e i manifestanti hanno espresso il proprio dissenso in modo pacifico. Presenti anche delegazioni di altri Paesi europei: Italia, Slovenia, Croazia e Romania presenti.

La richiesta dei partecipanti è quella di un ritorno alla vita normale, che non sia più condizionata da lockdown e misure restrittive. Forti critiche anche nei confronti dell’obbligo vaccinale che il governo vorrebbe introdurre a partire da febbraio. Le preoccupazioni più grandi riguardano le conseguenze che la vaccinazione potrebbe avere sui bambini.

Il partito politico di opposizione FPÖ ha organizzato diversi comizi presso il palco allestito a Heldenplatz, la piazza principale della capitale austriaca. Assente il leader del partito Herbert Kickl, in quarantena per aver contratto il Covid.

Byoblu ha sentito il segretario generale Michael Schnedlitz. Da lunedì 22 novembre in Austria è ufficialmente entrato in vigore il lockdown nazionale, ma opposizione e cittadini questa volta non sembrano voler stare a guardare. In parallelo si sono verificati moti analoghi anche in diverse città europee: Bruxelles, Rotterdam, Amsterdam e Roma.

Fonte:Byoblu

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Avvocati contro il Green pass respinti con violenza dalla Polizia sotto la Cassazione

Gli agenti aggrediscono gli avvocati e spintonano la parlamentare Sara Cunial che supportava i legali. "Comportamento vergnognoso" La deputata: "Attacco fisico e verbale è atto gravissimo, siamo in dittatura"

Covid, il Tar annulla la circolare del ministero sulla “vigilante attesa”

Il tribunale amministrativo del Lazio annulla la circolare di Speranza e accoglie il ricorso firmato dal presidente del Comitato Cura Domiciliare Covid-19, avvocato Erich Grimaldi, e dall'avvocato Valentina Piraino

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER