14 Aprile 2024

Incontro tra Putin e Kim Jong-un, cooperazione, anche militare, tra Russia e Corea del Nord

Correlati

Mercoledì 13 settembre si è svolto al cosmodromo di Vostochny, nella regione dell’Amur, un incontro tra i leader della Russia e della Corea del Nord. I negoziati tra le due delegazioni guidate da Vladimir Putin e Kim Jong-un sono durati più di cinque ore. Come ha detto su Channel One l’addetto stampa del presidente russo Dmitry Peskov, i negoziati tra i leader sono stati molto significativi e concreti.

Lo stesso Putin ha osservato che l’inizio della visita del leader nordcoreano si è rivelato molto produttivo, riporta RT. “C’è stato uno scambio di opinioni molto franco sulla situazione nella regione, sulle relazioni bilaterali”, ha detto il presidente Putin al canale televisivo Rossiya 1.

In programma per Kim Jong-un una visita a Vladivostok e Komsomolsk-on-Amur, ove si recherà presso l’Università Federale dell’Estremo Oriente per vedere alcune strutture dell’Accademia delle Scienze e visiterà le fabbriche di produzione di aerei.

Cosmodromo
Come risulta dal messaggio del Cremlino, i capi di stato hanno prima ispezionato le strutture del cosmodromo: l’officina di assemblaggio del veicolo di lancio del complesso missilistico spaziale Angara, il complesso di lancio del complesso missilistico spaziale Soyuz-2, il complesso di lancio per Angara in costruzione e il centro di controllo del lancio.

Prima dell’arrivo del presidente degli affari di stato della RPDC, Vladimir Putin, in una conversazione con i giornalisti, ha osservato che Kim Jong-un “mostra grande interesse per la tecnologia missilistica, stanno cercando di sviluppare lo spazio”. Egli ha sottolineato che Mosca è pronta ad aiutare Pyongyang in queste questioni, tenendo conto delle sue attuali competenze.

Il capo dello Stato ha mostrato anche al suo omologo nordcoreano l’Aurus. Ha esaminato l’auto dall’esterno e si è seduto anche lui nell’abitacolo.

Negoziazione
Dopo aver ispezionato le strutture del cosmodromo di Vostochny, sono iniziati i negoziati tra i leader dei due paesi con la partecipazione delle delegazioni, per poi tenere una conversazione riservata. RT ha avuto a disposizione anche l’elenco completo dei partecipanti all’incontro allargato. Da parte russa hanno preso parte 13 persone, tra cui il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, il ministro degli Esteri Sergei Lavrov e il ministro dei trasporti Vitaly Savelyev.

Vladimir Putin, durante la parte aperta dei negoziati, ha osservato che l’incontro con Kim Jong-un si è svolto “in un momento speciale”. Ha ricordato che la Corea del Nord ha recentemente celebrato il 75° anniversario della sua creazione e che l’URSS è diventata il primo paese a riconoscere uno stato sovrano e indipendente: la Repubblica popolare democratica di Corea. Inoltre, a breve verrà celebrato il 70° anniversario della fine della Guerra d’Indipendenza coreana.

“Ovviamente dobbiamo parlare di cooperazione economica, questioni umanitarie e situazione nella regione. Abbiamo molte domande. Voglio dire che sono molto felice di vederti. Grazie per aver accettato l’invito e per essere venuto in Russia. Benvenuto!”, ha detto il leader russo.

In risposta, Kim ha osservato che l’incontro si è svolto nel cuore di una potenza spaziale e che la delegazione nordcoreana ha potuto vedere il presente e il futuro della Russia nella costruzione della sua potenza spaziale. Kim Jong-un ha espresso la fiducia che l’incontro con Putin porterà le relazioni bilaterali, che hanno radici profonde, ad un nuovo livello.

“La Russia è ora impegnata in una sacra lotta per difendere la propria sovranità statale e proteggere la propria sicurezza in opposizione alle forze egemoniche che si oppongono alla Russia. E ora vogliamo sviluppare ulteriormente le relazioni. Abbiamo sempre sostenuto e sosteniamo tutte le decisioni del presidente Putin, così come le decisioni del governo russo. “Spero anche che saremo sempre insieme nella lotta contro l’imperialismo e per la costruzione di uno Stato sovrano”, ha detto.

Ricevimento di gala
Al termine dei negoziati, la parte russa ha organizzato una cena ufficiale in onore del presidente della Corea del Nord Kim Jong-un.

Vladimir Putin ha dichiarato che l’attuale visita del leader nordcoreano si svolge nella stessa atmosfera veramente fraterna, amichevole e benevola di quattro anni fa a Vladivostok.

“Anche oggi ci sforziamo di rafforzare i legami di cameratismo e di buon vicinato, agiamo in nome della pace, della stabilità e della prosperità nella nostra regione comune. Tu, compagno Kim Jong-un, segui con fermezza e fiducia la strada tracciata da eminenti statisti […] Erano amici sinceri e veri, sostenitori coerenti della costruzione di relazioni e legami più stretti tra i nostri paesi”, ha affermato il presidente russo.

Il leader russo ha anche usato proverbi per descrivere le relazioni bilaterali tra Russia e la RPDC: “In Corea c’è un proverbio: “I vestiti nuovi sono buoni, ma i vecchi amici sono buoni”. E tra la nostra gente si dice: “Un vecchio amico è meglio di due nuovi”. Questa saggezza popolare è pienamente applicabile alle moderne relazioni tra i nostri paesi”.

Ha anche proposto un brindisi all’ulteriore rafforzamento dell’amicizia e della cooperazione tra la Federazione Russa e la RPDC, al benessere e alla prosperità dei nostri popoli, alla salute del compagno presidente e di tutti i presenti.

Kim Jong-un ha risposto offrendosi di brindare alla buona salute di Putin, alle nuove vittorie della grande Russia, al continuo sviluppo dell’amicizia russo-coreana e alla salute di tutti i cittadini qui presenti.

“Siamo fiduciosi che l’esercito e il popolo russo otterranno sicuramente una grande vittoria nella sacra lotta per punire l’insieme del male che rivendica l’egemonia e alimenta illusioni espansionistiche, e [vincerà la lotta] per creare un ambiente stabile per lo sviluppo”, ha detto.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)