24 Febbraio 2024

Quarto, perquisizione in comune e in casa del sindaco M5S

Correlati

Quarto, perquisizione in comune e in casa del sindaco M5S Henry John Woodkock
Da sinistra Beppe Grillo, il Pm Henry John Woodkock e il sindaco di Quardo Rosa Capuozzo

Perquisizione dei Carabinieri nel Municipio di Quarto (Napoli) dove stanno acquisendo documenti nell’ambito dell’inchiesta su presunti infiltrazioni della camorra nell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Rosa Capuozzo (M5s). Il decreto è stato adottato dal pm della Dda di Napoli Henry John Woodkock e dai procuratori aggiunti Beatrice e Borrelli.

I Carabinieri stanno eseguendo perquisizioni anche nell’abitazione del sindaco che – secondo quanto apprende l’Ansa – non è indagata. Dall’inchiesta al momento non emerge alcuna compromissione del sindaco Capuozzo con la camorra.

La vicenda delle presunte infiltrazioni camorristiche e il voto di scambio al comune di Quarto, nasce da una inchiesta del pm napoletano che indaga sul ruolo di un imprenditore in odor di camorra e dell’ex pentastellato (espulso dal movimento), Giovanni De Robbio.

In una intercettazione del giugno scorso l’imprenditore Alfonso Cesarano, avrebbe dato indicazioni al clan dei Polverino di appoggiare al ballottaggio a Quarto, il candidato a sindaco dei Cinque Stelle, Rosa Capuozzo: “Adesso – avrebbe detto al suo interlocutore – si deve portare a votare chiunque esso sia, anche le vecchie di ottant’anni. Si devono portare là sopra, e devono mettere la X sul Movimento 5 Stelle”. Spiegando poi che una volta vinte le elezioni “l’assessore glielo diamo noi. E lui ci deve dare quello che noi abbiamo detto che ci deve dare. Ha preso accordi con noi. Dopo, così come lo abbiamo fatto salire così lo facciamo cadere”.

Intercettazioni che bruciano. Il quotidiano torinese La Stampa le pubblica e scoppia il finimondo. De Robbio in cambio di voti avrebbe promesso a Cesarano la gestione del campo sportivo e comunque di agevolarlo negli affari legati alla amministrazione comunale, scrive il quotidiano.

Polverone e bufera sul M5S col Pd sulle barricate. La polemica costringe Beppe Grillo a prendere le difese del sindaco di Quarto. Dopo qualche giorno, il leader del Movimento invita Rosa Capuozzo a dimettersi da sindaco in modo da far cadere giunta e consiglio e andare a nuove elezioni. Ma la sindachessa non intende seguire il capo, convinta della sua buona fede e della sua onestà: “Dimettermi?, ci devo pensare”, ha detto a stretto giro.

Le polemiche non si placano e, tra botte e risposte politiche, l’inchiesta della magistratura va avanti. Oggi le perquisizioni, domani, forse sviluppi più clamorosi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Terrorismo, perquisizioni in Italia nella rete dell’attentatore di Bruxelles

Le abitazioni di diciotto immigrati nordafricani sono state perquisite dal Ros dei carabinieri e da agenti della Digos di...

DALLA CALABRIA

Sequestrati beni per 2,5 milioni a imputati processo antimafia

Beni per un valore di oltre 2,5 milioni di euro sono stati sequestrati dai finanzieri del Comando provinciale di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)