G20 in Argentina, accordo sul commercio, ma resta spaccatura sul clima

Carlomagno campagna Jeep Compass dicembre 2018

G20 Argentina nov sic 2018Accordo al G20 su commercio e immigrazione ma resta la spaccatura sul clima. Nella dichiarazione finale si legge come i Paesi firmatari dell’accordo di Parigi, tranne gli Stati Uniti, confermano l’intesa come “irreversibile” e affermano che gli impegni previsti devono essere “pienamente attuati” pur rispettando le differenze esistenti da Stato a Stato. Nel paragrafo successivo si sottolinea invece che gli Usa ribadiscono la propria decisione di ritirarsi dall’accordo.

ll G20 vede favorevolmente “la forte crescita economica globale, anche se sempre meno equilibrata tra i paesi” ma sottolinea come “alcuni dei principali rischi, tra cui le vulnerabilità finanziarie, si sono in parte materializzati”, si legge nel comunicato finale del G20 di cui l’Ansa ha preso visione.

“Riaffermiamo il nostro impegno a utilizzare tutti gli strumenti politici per una crescita forte, sostenibile, equilibrata e inclusiva e per salvaguardare i rischi di ribasso, intensificando il dialogo e le azioni per rafforzare la fiducia”, è scritto nel comunicato.

A margine del G20 a Boinos Aires il Premier Giuseppe Conte ha visto Junker e Moscovici e ha poi commentato: “Non abbiamo parlato di numeri finali ma c’è un punto d’incontro concreto, non rinunciamo alle riforme e l’Europa lo ha capito”.