25 Maggio 2022

Covid, dall’Oms sì a una inchiesta indipendente. Richiesta da oltre 100 paesi

Stessa categoria

“Inizierò una valutazione indipendente prima possibile, non appena opportuno, per rivedere l’esperienza acquisita e le lezioni apprese e per formulare raccomandazioni per migliorare la preparazione e la risposta alle pandemie nazionali e globali”. Lo annuncia il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel suo intervento all’assemblea generale dell’Oms, che si è aperta ieri a Ginevra.

“L’Independent Oversight Advisory Committee – ha aggiunto – ha pubblicato oggi la sua prima relazione sulla pandemia, con diverse raccomandazioni sia per il segretariato che per gli Stati membri. In questo spirito, accogliamo con favore la risoluzione proposta dinanzi a questa Assemblea, che richiede un processo graduale di valutazione imparziale, indipendente e globale. Per essere veramente globale, tale valutazione deve comprendere l’insieme della risposta di tutti gli attori, in buona fede”.

A sostenere la richiesta di un’inchiesta indipendente sulla pandemia, con la discesa in campo della Russia sono oltre un centinaio di Paesi.

La risoluzione non cita esplicitamente la Cina – che, per bocca del presidente Xi Jinping, si è detto a favore di un’indagine “basata sulla scienza e guidata dall’Oms quando il virus sarà sotto controllo” – ed esorta “una valutazione imparziale, indipendente ed esaustiva della risposta coordinata a livello internazionale al Covid19”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER