10 Dicembre 2022

Fotografa muore per arresto cardiaco. Aveva fatto la doppia dose di vaccino

Correlati

Una donna umbra di quasi 49 anni, Michela Foderini, è morta improvvisamente alcuni giorni fa a causa di un arresto cardiaco. La signora, appassionata fotografa del podismo, aveva fatto la doppia dose di vaccino lo scorso 5 febbraio, come mostrano le sue immagini presenti su fb. La prima dose l’aveva ricevuta il 14 gennaio: “Vaccino fatto. È l’unica “arma” che ci protegge. Non fa male..”, aveva scritto la donna.

Come tanti altri casi di morti sospette, anche in questo caso non è chiaro se vi siano state correlazioni tra la somministrazione del vaccino e il decesso improvviso. Nessuna indagine  pare sia stata eseguita per accertarlo.

Si tratta con ogni probabilità di un’altra coincidenza. Secondo quanto scrive il marito sulla pagina social, la donna – originaria di Chiusi che viveva a Città della Pieve -, ha donato gli organi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Auto finisce fuori strada e impatta contro un albero, morti 2 giovanissimi

Dopo i quattro giovani morti in un incidente stradale in Umbria e due in Lombardia, altri due ragazzi di...

DALLA CALABRIA

Ennesimo sbarco in Calabria: 161 migranti a Crotone

Sono 161 i migranti sbarcati al porto di Crotone in due diversi eventi avvenuti nelle prime ore del mattino. Il...

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER