13 Luglio 2024

Renault, sospetti su test emissioni. In Borsa crollo del 20%

Correlati

Renault, sospetti su test emissioni. In Borsa crollo del 20%Renault nel mirino sulle emissioni dopo lo scandalo Volkswagen. La società oggi è andata a picco in Borsa cede il 20%, penalizzatato appunto dai sospetti su presunte irregolarità nei test sulle emissioni. Il titolo sconta inoltre il calo delle vendite di auto in Russia nel 2015 (-46%), dove il Gruppo è esposto con il marchio Autovaz.

Gli agenti del Governo francese hanno sequestrato computer dal sito Renault di Lardy (Francia), che realizza prove sulle emissioni dei veicoli. E’ quanto afferma Bloomberg che riprende fonti di stampa francese che citano un volantino sindacale della Cgt, secondo il quale quale gli ispettori si sono recati nell’impianto transalpino lo scorso 7 gennaio. Secondo il sindacato il fatto genera sospetti su un possibile coinvolgimento di Renault nello scandalo sulle emissioni che ha colpito Volkswagen.

Europa peggiora, Parigi e Francoforte -3% – Peggiorano le Borse europee a metà seduta con Francoforte e Parigi, entrambe in calo del 3,2%, sotto pressione dietro a Madrid (-2,7%), Milano (-2,54%) e Londra (-2,06%). Sprofondano i titoli del comparto auto da Renault (-20%), sospettata di trucchi sulle emissioni, ed Fca (-10,57%), denunciata da 2 concessionari Usa. Deboli anche Peugeot (-6,85%), Daimler (-5,6%), Bmw (-4,58%) e Volkswagen (-4,48%), seguite da Ferrari (-3,8%). Sul settore pesano anche i dati sulle vendite di auto in Russia (-46%) nel 2015.

Fca è stata riammessa agli scambi in Piazza Affari dopo il terzo congelamento dall’apertura e cede quasi il 10% (9,83%) a 6,7 euro, poco sopra il minimo di 6,63 € raggiunto in mattinata. Il titolo sconta i dati sulle vendite di auto in Russia (-46% nel 2015) e la denuncia di due concessionari di auto di Chicago, su pressioni ricevute per gonfiare i dati sulle vendite di auto mensili.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Ucraina, superata la linea rossa tra Nato e Russia. Con Biden fuori controllo

C'è aria di escalation tra l'Occidente e la Russia, un clima da guerra (ad avviso di molti osservatori 'poco...

DALLA CALABRIA

Il Csm nomina Bombardieri procuratore di Torino

Originario di Riace, 61 anni, il magistrato guidava dal 2018 la distrettuale di Reggio Calabria dopo essere stato aggiunto a Catanzaro

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)