16 Giugno 2024

Tragico incidente sull’A1, 4 morti (tra cui 2 bambini) e 7 feriti

Correlati

Il luogo dell’incidente sull’A1

Quattro persone sono morte, tra cui due bambini, e altre 7, compresi due minori, sono rimaste ferite in un drammatico incidente stradale avvenuto sull’autostrada A1 tra Arezzo e Monte San Savino, in direzione Sud.

Secondo una prima ricostruzione citata dai media, una delle vetture, una monovolume a sette posti, avrebbe tamponato un mezzo pesante, finendo poi contro un’altra auto. La dinamica del sinistro è tuttavia in corso di accertamento.

Quattro degli occupanti della monovolume, tra cui due adulti, di nazionalità romena e i due bambini (un neonato di dieci mesi e una bambina di 10 anni) sono morti sul colpo.

I due minori rimasti feriti sono stati portati in elisoccorso all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Gli altri feriti sono stati trasferiti agli ospedali di Arezzo e Siena. Chiuso il tratto della A1, poi riaperto intorno alle 17:30: si sono registrate code di 10 km verso sud, 5 verso nord.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Motonave rischia di affondare, in salvo le 85 persone a bordo

Una nave in servizio da Grado a Trieste ha lanciato un 'may day' per rischio affondamento mentre era in...

DALLA CALABRIA

Uccise ladro sorpreso in casa, il Riesame conferma custodia in carcere

Il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria ha ritenuto sussistenti le esigenze cautelari e ha confermato l’arresto in carcere...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)