19 Maggio 2024

Continuano i raid israeliani a Gaza, ancora morti e feriti

Correlati

Un numero imprecisato di civili palestinesi sono stati uccisi e feriti all’alba di mercoledì in una serie di attacchi aerei lanciati da aerei da guerra israeliani su diverse aree della Striscia di Gaza. Lo riporta l’agenzia Wafa ricordando che “l’aggressione israeliana è in corso ormai da 222 giorni consecutivi”.

Quattro persone sono state uccise e altre ferite quando un aereo da guerra israeliano ha bombardato una casa di proprietà della famiglia Abu Al-Hasani nella città di Jabalia, a nord della Striscia di Gaza. Sono stati trasferiti all’ospedale Kamal Adwan nel campo di Jabalia.

Un bambino è stato ucciso a seguito di un attacco missilistico israeliano che ha preso di mira una casa appartenente alla famiglia Brash nelle vicinanze del club nel campo profughi di Bureij, nel centro della Striscia di Gaza. È stata trasferita all’ospedale Al Awda nel vicino campo di Nuseirat.

I quartieri di Al-Zaytoun, Al-Sabra e Al-Rimal nella città di Gaza sono stati teatro di intensi bombardamenti aerei e di artiglieria da parte dell’occupazione israeliana, che hanno ferito numerose persone.

Il corrispondente della Wafa ha detto che nuovi violenti bombardamenti di artiglieria sulla zona di Al-Musalba e nelle vicinanze della Strada 8 nel quartiere di Al-Zaytoun, a sud-est di Gaza City, hanno provocato sette feriti, secondo l’ospedale Battista della città.

Gli aerei da guerra israeliani hanno anche preso di mira violenti raid sulla Old Gaza Street, nella città di Jabalia, nel nord della Striscia di Gaza.

I quartieri di Al-Salam, Al-Jeneina e Al-Barazil, a est della città di Rafah, a sud della Striscia di Gaza, sono stati colpiti da bombardamenti di artiglieria che hanno causato una distruzione diffusa delle case e delle proprietà dei cittadini.

A livello infinito, il numero dei palestinesi uccisi dall’inizio dell’aggressione nella Striscia di Gaza è ora salito a 35.173, la maggior parte dei quali erano bambini e donne, mentre altri 79.061 sono rimasti feriti mentre migliaia di vittime sono ancora sotto le macerie.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Sangue sulle strade nel Casertano, 4 giovani morti e tre feriti gravi

Quattro morti, tutti ragazzi, in due incidenti stradali nella notte nel Casertano. Il più grave a via delle Dune a...

DALLA CALABRIA

Vibo Marina, sequestrata un’area non autorizzata di rifiuti

Un'area utilizzata da una ditta formalmente dedita ad una attività di commercio al dettaglio di parti ed accessori di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)