24 Giugno 2024

Maltempo in Emilia Romagna e Marche, allagamenti e danni ingenti. Evacuazioni

Correlati

Il maltempo funesta la Romagna, con evacuati e allagamenti. Da ieri sera gran parte dell’Emilia-Romagna è in allerta rossa: mobilitata la protezione civile e attenzione massima sia per le piene dei fiumi, sia per le frane in Appennino.

Attenzione altissima anche nelle Marche, in particolare a Senigallia dove il fiume Misa sta raggiungendo il livello di piena. Alcune strade sono allagate e le persone sono state fatte allagare dal greto.

Il Savio è esondato in centro a Cesena. Il fiume è straripato nella zona di via Cesare Battisti, in una zona centrale. Il Comune aveva avvisato i cittadini dicendo di allontanarsi dagli argini, abbandonare i piani terra e gli scantinati.

“Ci sono persone salite anche sui tetti vicino al Savio, le stanno recuperando con l’elicottero. Consentiteci di concentrarci su quest’emergenza. Poi chiederemo i danni”, ha detto il sindaco di Cesena Enzo Lattuca, facendo il punto sul maltempo e sull’esondazione del fiume anche in città. “Aiutiamoci, resistiamo, manteniamo la lucidità per queste ore che saranno difficili. La situazione sul territorio è pesante, ci sono aree senza luce. Ci sono danni ingenti alle cose, ma di questo ci preoccuperemo da domani, in questo momento concentrarci tutti sulle persone”, aggiunge. “La cosa più importante è tutelare la vita delle persone”.

Il video dei Carabinieri in elicottero

“Chiedo la massima attenzione da parte dei cittadini, che devono circolare il meno possibile e rimanere a casa. Se c’è la possibilità meglio rimanere ai piani alti e non avvicinarsi assolutamente ai corsi d’acqua. In caso di evacuazione devono assecondare la richiesta. Abbiamo livelli molto alti dei fiumi, ma non sappiamo dove possono tracimare. Gli allegamenti di adesso sono più a monte che a valle”. Lo ha detto la vicepresidente della Regione Emilia-Romagna con delega alla Protezione civile, Irene Priolo.

Pesaro allagata a causa di esondazioni sparse del torrente Genica che attraversa la città. Inondato il piazzale dello stabilimento Scavolini, le strade del quartiere Loreto sono trasformate in fiumi e ci sono difficoltà anche lungo la Ss16. In città ha smesso di piovere, ma ora si attende la piena del fiume Foglia che viene dall’entroterra.

In Romagna la situazione più problematica riguarda al momento Riccione dove è stata chiusa la stazione ferroviaria e dove si è allagato anche il pronto soccorso dell’ospedale. In città tutti i ponti e i sottopassi sono bloccati e intransitabili. In viale La Spezia i vigili del fuoco hanno dovuto impiegare i gommoni per salvare due persone disabili che rischiavano di annegare. Diverse auto sono rimaste bloccate nei vari sottopassi della città. In regione continua a piovere e la piena dei fiumi preoccupa: la situazione ha determinato superamenti del livello 3 (allarme) della soglia idrometrica in alcune stazioni di rilevamento sui 10 fiumi già citati (Idice, Samoggia, Savio, Marzeno, Voltre, Marecchia, Pisciatello, Ausa, Uso e Montone). Sul Voltre, affluente del Ronco, è già superato il massimo storico (negli ultimi 20 anni) di 1,82 metri di livello idrometrico ed ora l’onda di piena ha già toccato 2,46 metri.

In Emilia Romagna in tutto sono 901 le persone evacuate, quasi tutti a scopo precauzionale, sia per le piene dei fiumi, sia per le frane, come è successo a Novafeltria. La maggior parte degli evacuati sono in provincia di Ravenna, già duramente colpita dall’ondata di maltempo dei primi di maggio. Preoccupa anche lo stato del mare: a scopo precauzionale i Comuni di Ravenna e Cervia ed è stata sospesa la circolazione dei treni. L’allerta rossa prosegue anche per domani è la situazione è in costante monitoraggio.

Nuova esondazione per il torrente Ravone a Bologna, in via Saffi. Il corso d’acqua sotterraneo è al centro delle polemiche in questi giorni e questa mattina anche il sindaco Matteo Lepore ha fatto un sopralluogo. L’acqua è uscita da sotto il negozio già finito al centro di un’ordinanza del Comune. Al momento la strada è stata chiusa in una corsia.

A causa del maltempo sull’Emilia-Romagna e l’area della costa Adriatica, la circolazione ferroviaria è sospesa sulla linea Bologna-Rimini, fra Forlì e Rimini, e sulla linea Ferrara-Rimini, fra Ravenna e Rimini.

In Toscana nel primo pomeriggio a causa delle forti raffiche di grecale e il mare mosso nel canale di Piómbino (Livorno) sono state sospese le corse dei traghetti per Rio Marina, all’isola d’Elba, e dell’aliscafo. Come spiegano dalla capitaneria di Piombino, risultano invece regolari tutti gli altri collegamenti con Portoferraio.

Nella notte il maltempo ha colpito anche Palermo. Decine gli interventi eseguiti dai vigili del fuoco per allagamenti nel capoluogo siciliano e in provincia tra Bagheria, Cefalù e Lascari.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Ustica, ex militare francese: “Mi ordinarono di dire che radar era spento ma funzionava”

"Il radar era in manutenzione, la base non lo so, il radar era spento, mi dissero di riferire questo...

DALLA CALABRIA

Ballottaggi in Calabria, affluenza domenica al 38,48%. Si vota anche lunedì

La percentuale dei votanti alle ore 23 nei tre centri della Calabria interessati al turno di ballottaggio per le...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)