Calabria, arriva il 14° battaglione dell’Arma contro la ‘ndrangheta

Carlomagno Jeep agosto 18
Il comandante generale dei Carabinieri Tullio De Sette e il ministro dell'Interno Marco Minniti
Il comandante generale dei Carabinieri Tullio De Sette e il ministro dell’Interno Marco Minniti

L’Arma dei Carabinieri rafforzerà la sua presenza in Calabria, regione alle prese con la più potente organizzazione criminale del mondo. Per questo motivo sarà istituito il 14° Battaglione “Calabria” che avrà sede a Vibo Valentia. Un corpo speciale altamente specializzato nella lotta al crimine, ma non solo, e che opera in stretta sinergia con le diverse articolazioni della Benemerita già presenti sul territorio.

La cerimonia di istituzione si terrà mercoledì mattina, 1 marzo, presso la caserma “Luigi Razza”, alla presenza, tra gli altri, del ministro dell’Interno, Marco Minniti, del comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, nonché delle principali autorità giudiziarie, amministrative e religiose della regione.

Il 14° Battaglione “Calabria” viene istituito al fine di incrementare la presenza dell’Arma nella Regione. Si tratta di un nuovo reparto particolarmente addestrato e qualificato nei settori del controllo del territorio e della gestione dell’ ordine pubblico.

La significativa iniziativa, fortemente voluta dal Comando generale ed approvata dai ministeri della Difesa e dell’Interno, contribuirà a sostenere la già incisiva azione svolta dall’Arma territoriale nell’azione di controllo della Regione e di contrasto ai fenomeni di criminalità organizzata.

Inoltre il 14° Battaglione “Calabria” sarà una risorsa che all’occorrenza potrà essere dedicata alla ricerca dei latitanti, attività quest’ultima svolta in armoniosa sinergia operativa con lo Squadrone “Cacciatori di Calabria”.

La cerimonia vedrà schierate: la bandiera di guerra e la fanfara del Decimo Reggimento Campania, due compagnie del battaglione, una compagnia dei “Cacciatori”, rappresentanze dei Comandanti di Stazione, dei Carabinieri Forestali, delle Associazioni dell’Arma in congedo, dell’ONAOMAC e delle specialità elicotteristi e cinofili.

Si concluderà con la formula di riconoscimento di Autorità al comandante, tenente colonnello Milko Verticchio, al quale il ministro dell’Interno consegnerà lo scudetto omerale del nuovo battaglione. La cerimonia vedrà inoltre la partecipazione di circa 300 studenti di istituti scolastici della provincia, ulteriore conferma dello stretto legame tra l’Arma dei Carabinieri ed i giovani cittadini.