Crisi economica, la Commissione Ue annuncia un piano da 750 miliardi

Maxi piano per il Recovery Fund. Il programma si chiama "Next Generation Eu". Ursula von der Leyen: "Lo sforzo per la ripresa è di 2.400 miliardi". Conte: "Ottimo segnale dall'Europa"

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Ursula von der Leyen (Ansa)

La Commissione europea presenta il suo piano Marshall per risollevare l’economia Ue post Covid. Si chiama “Next Generation Eu” il piano per la ripresa da 750 miliardi messo a punto dalla Commissione europea per la ripresa dopo l’emergenza coronavirus.

Il piano per il Recovery fund è stato presentato dalla presidente della Commissione Ue, Ursula Von Der Leyen, al parlamento europeo. Lo sforzo complessivo dell’Ue per la ripresa sarà di 2.400 miliardi.

La proposta del Fondo da 750 miliardi si aggiungerà, infatti, ai 1.100 miliardi di bilancio pluriennale Ue, il Qfp, “riveduto a 1.100 miliardi, per un totale di 1.850 miliardi” di euro. Il tutto sarà sommato ai 540 miliardi delle misure già approvate: Mes light, Sure per la disoccupazione e fondi Bei. “Ora lavoriamo per un’intesa veloce”, ha aggiunto von del Leyen, secondo la quale “c’è già un accordo di fondo”.

“La crisi ha effetti di contagio in tutti i Paesi e nessuno può ripararsi da solo. Un’economia in difficoltà da una parte indebolisce una forte dall’altra. Divergenze e disparità aumentano e abbiamo solo due scelte: o andiamo da soli, lasciando Paesi e regioni indietro, o prendiamo la strada insieme. Per me la scelta è semplice, voglio che prendiamo una strada forte insieme”, ha detto von der Leyen.

Il piano della commissione è un “importante passo” in avanti – twitta il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, “sarà al centro del vertice Ue del 19 giugno” e “bisogna fare di tutto per arrivare a un accordo prima della pausa estiva”.

Le prime reazioni in Italia

Conte: “Ottimo segnale dall’Ue”
“Ottimo segnale da Bruxelles, va proprio nella direzione indicata dall’Italia. Siamo stati descritti come visionari perchè ci abbiamo creduto dall’inizio. 500 mld a fondo perduto e 250 di prestiti sono una cifra adeguata. Ora acceleriamo su negoziato e liberiamo presto le risorse”. Lo scrive il premier Giuseppe Conte sui social.

Di Maio: “Usiamo i soldi per ridurre le tasse”
“Il Recovery fund significa metterci in grado di spendere tutti i soldi che servono: la priorità adesso è abbassare le tasse, non dobbiamo sbagliare come dieci anni fa. Usiamo i soldi per abbassare le tasse”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio nel corso della registrazione de ‘L’Intervista’ di Maurizio Costanzo, in onda domani su Canale 5.
“Le posizioni sono lontane e questo è un dossier che richiede l’unanimità, quindi i negoziati richiederanno tempo. E’ difficile pensare che questa proposta potrà essere il risultato finale di quei negoziati”. Questa la prima reazione di fonti diplomatiche olandesi sulla proposta della Commissione europea per la ripresa economica.

Salvini: “Aspettiamo non più promesse ma soldi veri”
“Dall’Europa aspettiamo non più promesse ma soldi veri. Se arrivano soldi veri siamo felici non se é l’ennesima dichiarazione della commissione europea: gli imprenditori e i lavoratori italiani aspettano fatti”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini parlando della proposta della Commissione sul Recovery Fund.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB