14 Aprile 2024

Aereo ucraino precipita dopo il decollo a Teheran, a bordo 176 persone

Correlati

Un aereo passeggeri ucraino che trasportava 176 persone tra passeggeri ed equipaggio si è schiantato pochi minuti dopo il decollo dall’aeroporto internazionale di Teheran “Imam Khomeini”, in Iran. Le cause sarebbero riconducibili a un guasto al motore, secondo quanto riferiscono le agenzie di stampa citando le autorità.

Il Boeing 737-800 gestito dall’Ukrainian International Airlines è decollato dall’aeroporto internazionale della capitale iraniana alle 6.12, ora di Teheran, ed è caduto circa sei minuti dopo.

Il portavoce dell’aeroporto internazionale “Imam Khomeini”, Ali Kashani, ha dichiarato che l’aereo diretto a Kiev e con a bordo 167 passeggeri e 9 membri dell’equipaggio si è schiantato attorno a Parand, circa 60 chilometri a sud-ovest di Teheran.

Secondo i rapporti, i problemi tecnici hanno causato l’incidente. “Una squadra investigativa era sul luogo dello schianto”, ha detto alla Associated Press la portavoce iraniana dell’aviazione civile, Reza Jafarzadeh. Le squadre di ricerca e salvataggio iraniane hanno trovato le scatole nere.

“Dopo essere decollato dall’aeroporto internazionale di “Imam Khomeini” si è schiantato tra Parand e Shahriar”, ha detto Jafarzadeh. “Una squadra investigativa del dipartimento dell’aviazione nazionale è stata inviata sul posto dopo l’annuncio della notizia e i soccorritori stanno cercando di raccogliere i morti”.

Hassan Rezaeifar, direttore generale del panel dell’Organizzazione per l’aviazione civile iraniana per indagare sugli incidenti aerei, ha dichiarato che l’aereo ucraino non ha dichiarato un’emergenza.

La maggior parte dei passeggeri erano cittadini iraniani ma c’erano anche cittadini stranieri a bordo. Tutti i 144 iraniani e 32 stranieri a bordo sono morti nell’incidente.

I dati di volo dell’aeroporto hanno mostrato che un 737-800 ucraino pilotato dall’Ucraina International Airlines è decollato mercoledì mattina, quindi ha smesso di inviare i dati quasi immediatamente dopo, secondo il sito Web FlightRadar24. L’aereo era in fiamme prima di schiantarsi. Poi una grande esplosione.

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime e ha affermato che il suo governo stava lavorando per comprendere le cause dell’incidente.

L’ambasciata ucraina in Iran ha dichiarato che un guasto al motore ha provocato l’incidente dell’aereo e ha negato che fosse legato al terrorismo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)