23 Aprile 2024

La Russia ordina l’arresto del procuratore della Corte penale internazionale

Correlati

Il presidente della Corte penale internazionale Karim Asad Ahmad Khan (foto) che ha accusato il presidente Vladimir Putin di “crimini di guerra” è ora lui stesso accusato e destinatario di un mandato di arresto. Lo riporta RT.

Venerdì il ministero dell’Interno russo ha emesso un mandato d’arresto per l’avvocato britannico che attualmente funge da procuratore capo della Corte penale internazionale (CPI) dell’Aia.

A marzo, Khan ha chiesto l’arresto del presidente russo Vladimir Putin e di Maria Lvova-Belova, commissario per i diritti dei bambini, per il presunto crimine di guerra di “deportazione e trasferimento illegali” di bambini dalle “aree occupate dell’Ucraina” alla Russia.

La Corte aveva agito in base alle affermazioni del governo di Kiev secondo cui l’evacuazione russa di bambini dalle aree civili che erano sotto il fuoco delle forze ucraine equivaleva a un trasferimento forzato di popolazione, definito come un crimine ai sensi della Quarta Convenzione di Ginevra.

Tre giorni dopo l’annuncio di Khan, il 20 marzo, il comitato investigativo russo ha avviato un’indagine sul pubblico ministero, nonché su tre giudici della Corte penale internazionale che hanno approvato il suo mandato: Tomoko Akane, Rosario Salvatore Aitala e Sergio Gerardo Ugalde Godinez.

L’indagine si è concentrata sugli articoli 299 e 360 del codice penale russo, vale a dire l’accusa penale contro persone notoriamente innocenti e i preparativi per un attacco a un rappresentante di uno stato straniero che gode di protezione internazionale al fine di complicare le relazioni internazionali.

Mosca ha respinto i mandati della Corte penale internazionale contro Putin e Lvova-Belova bollandoli come nulli, poiché la Russia non fa parte dello Statuto di Roma che ha creato il tribunale. Né lo sono gli Stati Uniti, la Cina, l’India e diverse dozzine di altri paesi. Mosca in sostanza non riconosce né l’autorità né la giurisdizione della Cpi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)