2 Marzo 2024

Cremlino: “La politica anti-russa dell’Occidente ha raggiunto il suo apice”

Correlati

L’Occidente si sta scagliando contro la Russia , come dimostra l’attuale svolgimento della più grande esercitazione NATO mai realizzata. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov citato dalla Tass.

“La strategia di scoraggiare il nostro Paese, di mettergli pressione, non è andata da nessuna parte”, ha detto su Channel One. “A volte si intensifica, a volte si attenua. Ora probabilmente è al suo apice. Tali esercitazioni ne sono la prova migliore”.

Peskov ha sottolineato che l’Occidente mantiene una posizione anti-russa molto chiara, determinata dalla NATO, mentre la retorica dell’alleanza “è determinata oltreoceano, a Washington”.

Il portavoce del Cremlino è stato interrogato sulla politica dell’Occidente nel contesto della visita odierna del presidente russo Vladimir Putin nella regione di Kaliningrad. Commentando la situazione nella regione, Peskov ha osservato che “Kaliningrad è parte integrante della Russia” ed è importante che le autorità mantengano in condizioni funzionanti il ​​sistema di supporto vitale dell’intera regione.

“Ci sono certamente dei pericoli, anche solo in termini strategici. Vedete quali umori militaristici prevalgono oggi in Europa, nei vicini paesi baltici e così via. I paesi permeati di tendenze russofobe trascinano con sé sempre più strutture militari, equipaggiamenti militari appartenenti al loro territorio. Questo è ovviamente un pericolo e richiede misure aggiuntive per garantire che la sicurezza del nostro Paese sia garantita in modo affidabile”, ha sottolineato il portavoce presidenziale.

Vice ambasciatore degli Stati Uniti all’ONU: “I rapporti Washington-Mosca sono gelidi”

Intanto, il vice ambasciatore degli Stati Uniti all’ONU, Robert Wood ha affermato che le relazioni tra Russia e Stati Uniti sono quasi inesistenti e i diplomatici statunitensi contattano i loro colleghi russi solo quando assolutamente necessario.

“I nostri rapporti non sono a buon punto. E ci impegniamo con i diplomatici russi quando dobbiamo farlo qui a New York. Ma ancora una volta, i rapporti sono a un punto molto, molto brutto”, ha risposto. Quando è stato chiesto di commentare le dichiarazioni del ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov secondo il quale le relazioni Russia-Stati Uniti hanno raggiunto un punto basso, limitandosi principalmente alla discussione di questioni riguardanti l’attività delle missioni diplomatiche dei due paesi.

“Le relazioni tra Mosca e Washington sono in acque agitate poiché le parti non mantengono quasi alcun contatto”, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in una conferenza stampa dopo la sua partecipazione agli eventi del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

“Il livello è basso ed è stato raggiunto un punto basso. Non c’è quasi nessun contatto tranne che per l’attività delle nostre missioni diplomatiche negli Stati Uniti e il lavoro dei loro diplomatici in Russia”, ha detto Lavrov in una conferenza stampa presso la sede delle Nazioni Unite mercoledì.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Massacro a Gaza, medico: L’80% dei feriti colpiti da proiettili israeliani

Il direttore ad interim dell'ospedale al-Awda di Jabalia, Mohammed Salha, afferma che circa l'80% dei feriti nella strage durante...

DALLA CALABRIA

Traffico e incendio di rifiuti tossici, due arresti nel reggino

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito stamane un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di associazione...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)