15 Aprile 2024

Stoltenberg smentisce Macron: “La NATO non ha intenzione di inviare truppe in Ucraina”

Il presidente francese non aveva escluso questa ipotesi. Ira di Le Pen. Contrari i paesi dell'Est. Il primo ministro slovacco Robert Fico aveva dichiarato che alcuni membri dell’UE e dell'Alleanza atlantica stanno valutando la possibilità di inviare truppe militari nel paese di Zelensky sulla base degli accordi bilaterali con Kiev. Mosca osserva

Correlati

La NATO non ha intenzione di inviare personale militare in Ucraina, ha detto il segretario generale dell’alleanza Jens Stoltenberg in un’intervista all’Associated Press.

“Gli alleati della NATO stanno fornendo un sostegno senza precedenti all’Ucraina. Lo abbiamo fatto dal 2014 e abbiamo aumentato il sostegno dopo l’invasione su vasta scala. Ma non ci sono piani per truppe da combattimento della NATO sul terreno in Ucraina”, ha detto Stoltenberg dopo l’uscita definita “incauta” del presidente francese Emmanuel Macron sul possibile invio di truppe nel paese di Zelensky.

Il 26 febbraio il primo ministro slovacco Robert Fico ha dichiarato che alcuni membri dell’UE e della NATO stanno valutando la possibilità di inviare truppe militari in Ucraina sulla base degli accordi bilaterali con Kiev. Successivamente il primo ministro ceco Petr Fiala e il suo omologo polacco Donald Tusk hanno dichiarato di non avere intenzione di farlo. Il primo ministro Ulf Kristersson ha ammesso che la Svezia non aveva piani del genere.

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharowa ha definito “inconsapevole” quanto “azzardata” la posizione di Macron, mentre da Oltr’Alpe Marine Le Pen si scaglia contro il rivale all’Eliseo, che lo ha criticato per aver affermato che l’opzione di inviare truppe occidentali in Ucraina non è esclusa.

“Non so se tutti si rendono conto della serietà di una simile affermazione. Emmanuel Macron interpreta il ruolo di capo militare, ma è così incurante della vita dei nostri figli. Questa è una questione di pace e di guerra nel nostro Paese”, ha affermato Le Pen. disse.

Jean-Luc Melenchon, fondatore del partito di sinistra France Unbowed, ha affermato che l’invio di truppe in Ucraina renderebbe Parigi una parte in conflitto. Ha descritto la prospettiva che la Francia inizi una guerra contro la Russia come folle.

“L’invio di truppe in Ucraina ci renderebbe parte del conflitto. Una guerra contro la Russia sarebbe una follia. Una tale escalation verbale bellicosa da parte di una potenza nucleare contro un’altra grande potenza nucleare è un atto irresponsabile”, ha scritto Melenchon su X.

Anche Florian Philippot, leader del partito francese Patriots, ha criticato queste idee definendole folli.

“Una follia assoluta”, ha detto a X. “Sarebbe ovviamente una guerra con la Russia, una terza guerra mondiale”.

Secondo Philippot tali decisioni non possono essere prese senza l’approvazione parlamentare. Il politico ha anche chiesto che la Francia si ritiri dalla NATO e ha chiesto una soluzione pacifica del conflitto ucraino.

In una conferenza stampa a seguito di un incontro a Parigi dedicato agli aiuti a Kiev, Macron ha affermato che l’opzione di inviare truppe occidentali in Ucraina è stata discussa, ma non è stato raggiunto alcun consenso. Ha aggiunto che non si può escludere nulla per il futuro.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)