20 Aprile 2024

Visibilia, il Senato boccia la sfiducia per il ministro Santanché: “Bellissima giornata”

Correlati

Con 67 voti favorevoli e 111 contrari, il Senato non approva la mozione di sfiducia individuale al ministro del Turismo Daniela Santanchè presentata dal M5S. “È una bellissima giornata”, il commento dell’esponente Fratelli d’Italia che oggi era presente in Aula insieme ai ministri Musumeci, Bernini, Salvini, Giorgetti, Abodi, Casellati, Calderone e Roccella.

La mozione di sfiducia in discussione oggi ha per oggetto fatti “che ritengo di aver chiarito in questa aula in maniera solenne” dicendo “tutta la verità, come ho già ribadito più volte”, ha detto Santanchè nel suo intervento, ribadendo che “per l’accusa che mi è stata ingiustamente rivolta, anche con grandissimi titoli sui giornali, mi permetto di ribadire che quando sono venuta in Senato il 5 luglio non ero stata raggiunta da alcuna informazione o avviso di garanzia da parte della Procura della Repubblica di Milano”. “Anche gli organi di stampa hanno confermato che alla mia residenza a Milano è stata consegnata la proroga delle indagini in data 17 luglio. Per cui non solo ho detto la verità, ma chi dice il contrario mente sapendo di mentire”, ha rimarcato l’esponente di FdI.

“Negli interventi da parte dei rappresentanti di gruppi di opposizione non ho mai trovato critiche o censure attinenti all’esercizio delle mie funzioni di ministro”. “Comprendo – ha proseguito – che ci possano essere anche diversità grandi di opinioni, di impostazioni o di scelte per le attività realizzate da un ministro. Diversità che io rispetto. Ho invece qualche difficoltà a comprendere come si possa promuovere sulla base di elementi di un’inchiesta pseudo-giornalistica una mozione di sfiducia individuale che non ha come oggetto il mio operato da ministro della Repubblica” ma “che ha per oggetto dei fatti che, se verranno evidenziati, sono antecedenti al mio giuramento da ministro”, ha rimarcato l’esponente di Fdi.

“Rimane un dispiacere profondo per le tante parole, i tanti insulti, per tutto quello che è stato rivolto alla mia persona. Concludo confermando sempre e comunque un grande rispetto per questa assemblea, di cui anche io mi onoro di far parte come senatore. E che nelle funzioni che esercito al governo ho sempre inteso e intendo conformarmi a quei principi di legalità, responsabilità, disciplina e onore” indicati dalla Costituzione.

Bagarre in Aula durante la discussione, con Ettore Antonio Licheri (M5S) che nel suo intervento definisce “pagliacci” i membri del governo. “Non vi parleremo di avvisi di garanzia, ma di opportunità politica che è il rispetto dell’immagine e della reputazione del Paese. E’ sbagliata la vostra scelta di rifugiarvi nella vostra casa delle libertà e sbarrare le finestre – afferma – siete stati eletti ma il popolo di elettori non è un salvacondotto per fare di tutto. E’ sbagliata questa idea, che avete, di potere. Dopo questa sfiducia, resterà una ministra dello Stato che allo stato deve 1 mln e 2mila euro di tasse non pagate e resteranno i suoi dipendenti e fornitori rimasti per strada. E se volete continuare a ridere, ridete pure pagliacci!”. Arriva l’intervento del presidente del Senato Ignazio La Russa: “Poteva risparmiarsi l’offesa ai suoi colleghi. Su questo termine, usato nei confronti di tutti, la richiamo, peraltro nessuno aveva disturbato il suo intervento”, dice La Russa a Licheri.

Pronta le replica del senatore di FdI Alberto Balboni: “Non è con gli insulti che il M5S recupererà la verginità politica che ha definitivamente perduto. Dovevate aprire quest’aula come una scatoletta di tonno e invece nella casta vi siete integrati perfettamente”.

Nel testo della mozione presentata dal Movimento a prima firma del capogruppo Stefano Patuanelli, si legge che il M5S “esprime la propria sfiducia al ministro del Turismo, senatrice Daniela Garnero Santanchè, e lo impegna a rassegnare le proprie dimissioni”. Nel testo si ricostruisce la vicenda: “Valutato che sono ormai noti i contenuti delle inchieste giornalistiche che hanno coinvolto la ministra Santanchè già dal novembre 2022” e che nel “2011 la ministra, che all’epoca dei fatti ricopriva la carica di senatrice e di sottosegretario, partecipa all’acquisizione del gruppo Ki Group S.p.A., attivo nella distribuzione dell’alimentare biologico”, si legge nella prima parte.

Il caso: Santanché indagata per falso in bilancio e bancarotta

Adnkronos 6 luglio 2023 – Insieme al ministro del Turismo Daniela Santanchè, iscritta nel registro degli indagati per falso in bilancio e bancarotta dallo scorso 5 giugno, risultano indagate altre cinque persone che hanno avuto ruoli societari in Visibilia Editore tra il 2016 e il 2020: la sorella Fiorella, il compagno della senatrice di Fratelli d’Italia Dimitri Kunz, gli ex consiglieri di amministrazione Massimo Cipriani e Davide Mantegazza e l’ex sindaco Massimo Gabelli. Tutti potrebbero essere destinatari, a breve, della richiesta di proroga delle indagini che la procura di Milano – i titolari del fascicolo sono i pm Laura Pedio e Maria Giuseppina Gravina (dopo che Roberto Fontana è stato eletto al Csm) – ha inoltrato al gip già dalla fine dello scorso marzo.

“Ribadisco che fino ad oggi, alle ore 15, non ho ricevuto un avviso di garanzia’”, ha detto il ministro del Turismo, incalzata dai giornalisti, lasciando il convegno dell’Anci “Missione Italia 2021-2016” dove è intervenuta.

“Gli avvocati mi dicono di non dire nulla, perché la strumentalizzazione giornalistica è eccessiva. Sebbene le domande siano comprensibili mi devo astenere” ha detto, interpellato dall’Adnkronos, Dimitri Kunz.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)