1 Marzo 2024

Da Facebook arriva l'offensiva a Google. Ecco il "Graph Search"

Correlati

Graph SearchAttenzione a quello che condividete, a quello che commentate fino ai tag alle foto, ai video su Facebook. Tra qui a poco, tutto ciò che era prima “riservato” (virgolettato d’obbligo) sul Social, cioè limitato alla visione dei soli amici, sarà pubblico, ovvero on search, ricercabile.

Signore e signori, si va sulla “Grafh Search”: l’ultima trovata di Mark Zuckerberg, amministratore delegato di Facebook per fare concorrenza ai giganti di Google. Lui, il ragazzo prodigio sostiene che il nuovo motore di ricerca starà attento alla privacy. Ci sarebbe da diffidare visto come è stato gestito finora il privato sul Social network.

In verità già adesso di Fb e Twitter, per citare i social più noti, si ottiene un largo rating sui search engine. La “Graph Search“, spiegano da Palo Alto, «è una ricerca social disegnata per poter ricevere una risposta esatta ad una domanda precisa».

Si tratta, dice il giovane miliardario Zuckerberg – di una ricerca online che è cosciente della privacy. Si può cercare solo quello che è stato condiviso», spiega. «Non si tratta di una ricerca web: la “Graph Search” e la Web Search sono molto diverse».

La “Web Search” sarebbe quella che conosciamo e ci imbattiamo tutti i giorni per ricercare l’impossibile. Un pozzo senza fondo che scrutiamo nel 90 percento dei casi utilizzando proprio il motore di ricerca di Google, di fatto molto invasivo, ma al tempo stesso prezioso per milioni di persone che ogni giorno lavorano utilizzando la piattaforma di Mountain View.

L’iniziativa di Zuckerberg dovrebbe rispecchiarsi in un search engine “etico”, cioè rispettoso del diritto alla privacy. In realtà appare solo un  modo per “limitare” l’avanzata di Google, che spazia dal Cloud al Drive passando per la gestione della posta elettronica e tantissimi altri servizi fino alle mappe. Anche in questo caso è guerra a colpi di informatica, come le lotte all’ultimo pixel tra i giganti della telefonia e dei computer, vedi Apple e Samsung.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Il ministro russo Lavrov risponde a Macron: “Le truppe occidentali sono già in Ucraina”

Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, citato dalla Tass, risponde al presidente francese Macron su un eventuale invio...

DALLA CALABRIA

Traffico di rifiuti speciali tra Italia e Tunisia, numerosi arresti

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Napoli, Salerno, Potenza, Catanzaro, personale della Direzione investigativa antimafia e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)