La Juventus è a +6 dal Napoli ed ipoteca lo scudetto


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Ansa)

Il Napoli pareggia con il Torino 2-2 e la Juve vola a +6 in vetta alla classifica. Solo la matematica e l’imponderabile impediscono di assegnare già da oggi lo scudetto alla Juve. A 180′ dalla fine i bianconeri hanno 6 punti di vantaggio sul Napoli che in teoria può ancora raggiungerli in caso di due ko juventini e altrettanti successi azzurri. Ma a rendere praticamente fatto il 7/o scudetto Juve è la discriminate della differenza reti in caso di arrivo a pari punti: la Juve vanta un +16 sul Napoli e solo in caso di 2 ko con tanti gol subiti e contemporanee 2 vittorie roboanti del Napoli si può riparlarne.

“Al presidente non devo replicare niente: mi ha fatto vivere un’avventura straordinaria che è quella di allenare la squadra che tifavo da bambino”. Così il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri a Premium che dice qualcosa anche sul suo futuro: “Se sto riflettendo? Non certo per quello che ha detto il presidente: anche se dovessi rimanere qui so che De Laurentiis un’esternazione del genere ogni tanto la farebbe, sono abituato, non ci rimango male. Mi dispiace se non è contento, io ho la coscienza a posto”.

Lungo giro di campo dei calciatori del Napoli a fine partita, dopo il 2-2 contro il Torino che mette fine al sogno di vincere lo scudetto. Al fischio finale i 47.000 tifosi del San Paolo hanno continuato a incitare la squadra con cori e applausi e i calciatori, alcuni dei quali tra cui Jorginho commossi, hanno tutti insieme superato i cartellini pubblicitari iniziando un giro di campo dalla curva A e percorrendo lentamente tutta la pista d’atletica per abbracciare i tifosi. Il tecnico Maurizio Sarri a fine gara ha nervosamente dato un calcio a una bottiglietta che era davanti alla panchina e poi si è diretto verso le scale per gli spogliatoio, applaudendo il pubblico che gli tributava cori. (Ansa)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM