20 Luglio 2024

Nuovi terremoti in Turchia, ancora crolli, morti e feriti

Correlati

Almeno otto persone sono state uccise e altre 294 sono rimaste ferite dopo che un altro terremoto ha colpito lunedì sera la provincia meridionale di Hatay, al confine tra Turchia e Siria. Lo ha dichiarato l’agenzia turca per la gestione dei disastri, AFAD.

Il nuovo terremoto di magnitudo 6.4 e la scossa di assestamento di magnitudo 5.8 hanno scosso la provincia sud-orientale di Hatay poche settimane dopo che i due potenti terremoti del 6 febbraio, di magnitudo 7.9 e 7.6, hanno causato decine di migliaia di morti e colpito milioni di persone nelle 11 province del paese.

“Sfortunatamente, 6 dei nostri cittadini hanno perso la vita. Auguriamo la misericordia di Dio ai nostri cittadini che hanno perso la vita e una pronta guarigione ai feriti”, ha affermato l’AFAD citata dai media turchi.

Due delle vittime sono state segnalate in Siria. Una ragazza è morta nella città di Safita, controllata dal governo, mentre una donna è morta nella città centrale di Hama. Almeno altri 190 feriti sono stati segnalati in Siria. Almeno 90 scosse di assestamento sono state registrate finora dopo l’ultimo terremoto, ha aggiunto AFAD.

La protezione civile turca ha affermato che il terremoto di magnitudo 6.4 è avvenuto intorno alle 20:04 ora locale nel distretto di Defne di Hatay, seguita da una scossa di assestamento di magnitudo 5,8 tre minuti dopo, con epicentro nel distretto di Samandag, nello stesso distretto di Hatay.

Crollati altri edifici che si erano “salvati” dalle prime scosse ma evidentemente compromessi. Il bilancio provvisorio parla di 41.156 morti nella stessa regione in Turchia, mentre in Siria ha raggiunto 5.814 (ma potrebbero essere molti di più in quanto la Siria non ha ricevuto gli stessi aiuti e soccorsi prestati in Turchia, ndr), portando il bilancio delle vittime, in entrambi i paesi, a circa 47.000 morti.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Ue, Fusaro: “Non cambia niente, stessi camerieri al servizio delle èlite ‘uccidentali'”

di Diego Fusaro "Il nuovo Parlamento Europeo, formatosi dopo le recenti elezioni, parte male, anzi malissimo: ha approvato la possibilità...

DALLA CALABRIA

Trentottenne trovato in possesso di oltre 8 kg di droga, in cella

Durante una perquisizione è stato trovato in possesso di oltre 8 chilogrammi di droga pronta per essere smerciata nelle...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)