Giubileo, Gabrielli impone misure restrittive. La prima volta di due papi

Sicurezza in Piazza San Pietro in occasione del Giubileo
Un agente della polizia davanti piazza San Pietro, Città del Vaticano, 29 novembre 2015. (Ansa/Carconi)

Il prefetto di Roma Franco Gabrielli, in occasione dell’apertura della Porta Santa di San Pietro che dà inizio al Giubileo Staordinario della Misericordia l’8 dicembre, ha disposto il divieto di trasportare armi, munizioni, materiali esplodenti e carburanti, Gpl e metano in tutta Roma.

Le misure restrittive sono estese sul Grande Raccordo Anulare.  Vietata anche l’accensione di fuochi d’artificio. Il divieto è imposto dalle 6 di domenica fino alle 18 di mercoledì 9 dicembre.

E’ stato deciso, inoltre, per l’8 dicembre il divieto assoluto di sorvolo tra le 6 e le 22. Il provvedimento, che rientra nel piano sicurezza, riguarderà il centro di Roma e lo spazio aereo sopra le principali basiliche.

Anche il Papa emerito Benedetto XVI parteciperà martedì 8 dicembre alla cerimonia dell’apertura della Porta Santa di San Pietro per il Giubileo. Il Pontefice emerito ha infatti accettato l’invito di papa Francesco.

Sarà quindi presente dell’Atrio della Basilica in occasione del rito di apertura. Sarebbe la prima volta nella storia della Cristianità, che due papi saranno presenti all’inaugurazione di un Giubileo.

Condividi

Rispondi