Pavullo (Modena), botte ai bimbi dell'asilo. Arrestata maestra

Pavullo (Modena), botte ai bimbi dell'asilo. Arrestata maestraPAVULLO (MODENA) – Avrebbe dato ai bambini botte e punizioni eccessive, accompagnate da insulti e bestemmie, al punto che i bimbi tra i 3 e i 5 anni, terrorizzati, non volevano più andare all’asilo per paura di lei, M.G., 52enne, una maestra che è stata arrestata con l’accusa di maltrattamenti aggravati.

L’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, è stata eseguita dai carabinieri della compagnia di Pavullo, nel Frignano, (Modena) ed è stata emessa dal gip di Modena, Eleonora De Marco.

Secondo quanto è emerso dall’attività investigativa, coordinata dal Pm Marco Imperato, l’insegnante, coordinatrice di una scuola per l’infanzia, abusando delle proprie qualità e violando i doveri di equilibrio e correttezza, con condotte sistematiche e reiterate, avrebbe maltrattato fisicamente e psicologicamente i piccoli durante l’orario scolastico.

Con schiaffi, spintoni, strattonamenti. E insulti del tipo: “Sei brutta”, “stordita”, “li mortacci vostri”, “sei pesante”, “sei una pecora”, “hai finito di ridere”, “ti do una microfonata in faccia”.

Nell’ordinanza il gip scrive che “l’ira (della maestra) si scatena all’improvviso, anche di fronte a situazioni normali (un bambino deve fare la pipi, un bambino non gradisce il cibo). E’ stato quindi necessario porre fine ai rapporti che la stessa intratteneva con i minori, per non pregiudicare ancora di più la loro crescita intellettuale e fisica”. In un caso, una bimba per punizione è stata presa di forza e portata fuori al freddo, a 700 metri sull’Appennino modenese.

L’inchiesta è stata avviata dopo l’esposto di alcuni genitori che vedevano i propri figli rientrare a casa impauriti e sotto choc per le presunte condotte dell’insegnate.

Condividi

Rispondi