Duplice omicidio a Genova. Preso killer. Aveva già ucciso nel 1980

Duplice omicidio a Genova. Uccisi Adriano e Walter Lamberti. Preso killer Salvatore Maio. Aveva già ucciso nel 1980
L’ambulanza sul luogo del duplice omicidio a Genova dove sono stati uccisi Adriano e Walter Lamberti

Un apprezzamento a una donna è costata la vita a due persone a Genova Pegli, davanti a un locale. Le vittime sono padre e figlio: Adriano e Walter Lamberti (di 51 e 27 anni).

Il primo è morto sul posto, l’altro, ferito gravemente all’addome, è poi deceduto nell’ospedale Galliera dove era stato trasportato d’urgenza. Un uomo, Salvatore Maio, 62 anni, di Rizziconi (Reggio Calabria), è stato fermato con l’accusa di duplice omicidio. Secondo quanto si apprende avrebbe anche confessato.

La sparatoria si è verificata al termine di una lite durante la quale il padre ha cercato di difendere il figlio Walter dopo che questi avrebbe fatto degli apprezzamenti alla donna che accompagnava Maio.

Le due vittime erano residenti al Cep di Genova. Secondo le prime testimonianze, i due avrebbero litigato con l’uomo fuori dal locale. Questi avrebbe estratto una pistola e avrebbe sparato prima al padre e poi al figlio prima di scappare a piedi.

Salvatore Maio, secondo quanto si apprende, è già noto alle cronache per aver commesso nel 1980 un altro omicidio per una banale lite. La vittima era un 19enne. Arrestato e processato, venne condannato a 19 anni ma ne scontò 11.

La lite, secondo quanto riferito alla polizia dai testimoni, sarebbe avvenuta a causa di un complimento che Walter aveva fatto alla donna che era insieme all’uomo. Salvatore Maio non ha gradito e ha innescato una lite sfociata nel sangue. La polizia ha trovato l’auto con la quale il presunto assassino è giunto sul posto.

Condividi

Rispondi