Iraq, raid degli Usa sulla "Fort Knox" dell'ISIL. "In fumo milioni"

Un frame del video dell'attacco amaericano a Mossul Iraq
Un frame del video dell’attacco amaericano a Mossul Iraq (Ansa)

I cacciabombardieri Usa hanno centrato la “Fort Knox” dello Stato islamico a Mosul in Iraq: lo mostra un video della Difesa americana rilanciato dai media statunitensi.

L’edificio dell’ISIL (Islamic State of Iraq and the Levant) viene centrato da una bomba e dopo l’esplosione si nota fluttuare nell’aria una vera e propria colonna di banconote. Gli esperti della Difesa stimano il denaro distrutto in “milioni di dollari”. Il bombardamento risale all’11 gennaio scorso.

Quello in Iraq “è stato un ottimo raid”, ha commentato il generale Llyod Austin, capo del Comando centrale Usa: “Combinato con gli altri bombardamenti che abbiamo fatto contro le infrastrutture per la produzione e la distribuzione di gas e petrolio e altre fonti di finanziamento, si può scommettere che l’Isis senta la tensione sul suo libretto degli assegni”.

Il militare ha precisato che non è il primo raid di questo tipo contro le ‘casse’ dei seguaci di Abu Bakr al Baghdadi: “Hanno bisogno di questi soldi per pagare i combattenti, reclutarne di nuovi e portare a termine le loro attività vergognose”.