13 Luglio 2024

Cina, Xi Jinping rieletto presidente per la terza volta consecutiva

Pieno mandato dai delegati della prima sessione del 14° Congresso nazionale del popolo. Come premier il congresso ha eletto Li Qiang, sostenuto da Xi. Le congratulazioni del presidente russo Vladimir Putin: "Rafforzare cooperazione tra Russia e Cina"

Correlati

I delegati della prima sessione del 14° Congresso nazionale del popolo (Anp, parlamento) hanno votato all’unanimità venerdì per la rielezione di Xi Jinping a presidente della Repubblica popolare cinese. Si tratta del terzo mandato consecutivo quinquennale. Un’ascesa considerata senza precedenti, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Xinhua. Alla votazione hanno partecipato circa 2.952 persone.

La rielezione di Xi Jinping, che compirà 70 anni a giugno, è diventata possibile dopo che la costituzione del Paese è stata modificata nel 2018, con una persona in grado di ricoprire la carica di capo dello Stato senza limiti.

Xi Jinping è stato anche rieletto all’unanimità presidente della Commissione militare centrale della Repubblica popolare cinese, come annunciato durante la terza riunione plenaria della prima sessione dell’Anp, ha affermato l’agenzia.

Il congresso del popolo elegge Li Qiang come premier

Li Qiang è il nuovo premier cinese: il Congresso nazionale del popolo, ramo legislativo del Parlamento, lo ha eletto con 2.936 voti favorevoli, 3 contrari e otto astenuti.

Il presidente Xi Jinping, suo sponsor, ha firmato il decreto di nomina al quale, tra gli applausi dell’aula, ha fatto seguito il passaggio delle consegne tra il primo ministro uscente Li Keqiang e quello entrante Li Qiang.

Putin si congratula con Xi per la rielezione a presidente cinese: “Rafforzare cooperazione tra Russia e Cina”

Venerdì il presidente russo Vladimir Putin si è congratulato con Xi Jinping per la sua rielezione a presidente della Repubblica popolare cinese.

Il messaggio di Putin pubblicato sul sito web del Cremlino recita: “La decisione dell’Assemblea nazionale del popolo è un riconoscimento dei vostri servizi come capo di stato e dell’ampio sostegno per il corso che avete perseguito per garantire l’ulteriore sviluppo socio-economico della Cina e proteggere il gli interessi della nazione nell’arena internazionale”.

Mosca e Pechino continueranno a coordinare gli sforzi congiunti per affrontare questioni importanti, ha assicurato il presidente russo. “Continueremo a coordinare il nostro lavoro congiunto per affrontare i maggiori problemi dell’agenda regionale e globale”, ha affermato Putin nel suo messaggio.

Il leader russo ha anche espresso la fiducia che lui e Xi sarebbero in grado di rafforzare la cooperazione bilaterale in vari settori. “La Russia apprezza molto il tuo contributo personale al rafforzamento delle relazioni di partenariato globale e interazione strategica tra i nostri paesi. Sono fiducioso che lavorando insieme, garantiremo l’ulteriore crescita della fruttuosa cooperazione russo-cinese in vari campi”, ha sottolineato.

Putin ha augurato alla sua controparte cinese un continuo successo nei suoi doveri statali a beneficio dell’amichevole nazione cinese, nonché buona salute e prosperità.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Ucraina, superata la linea rossa tra Nato e Russia. Con Biden fuori controllo

C'è aria di escalation tra l'Occidente e la Russia, un clima da guerra (ad avviso di molti osservatori 'poco...

DALLA CALABRIA

Il Csm nomina Bombardieri procuratore di Torino

Originario di Riace, 61 anni, il magistrato guidava dal 2018 la distrettuale di Reggio Calabria dopo essere stato aggiunto a Catanzaro

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)