23 Luglio 2024

Lo studente Giulio Regeni sparito in Egitto. Si teme rapimento

Correlati

Giulio Regeni scomparso al Cairo in Egitto
Giulio Regeni
Uno studente italiano di 28 anni, Giulio Regeni, è scomparso la sera del 25 gennaio mentre si trovava a Il Cairo, in Egitto. Lo annunciano l’Ambasciata d’Italia in Egitto e il ministero degli Esteri. Il titolare della Farnesina Paolo Gentiloni, ha parlato con il suo omologo egiziano, Sameh Shoukry al fine di capire le circostanze della scomparsa del giovane. La preoccupazione prevalente è che Giulio Regeni sia stato rapiti a scopo di riscatto.

“Gentiloni ha richiesto il massimo impegno per rintracciare il connazionale e per fornire ogni possibile informazione sulla sue condizioni”, si legge in una nota del ministero.
Giulio Regeni è originario di Fiumicello, in provincia di Udine. Secondo quanto si è appreso, la sua famiglia è partita mercoledì per la capitale egiziana.

Il 28enne si trovava a Il Cairo per un dottorato di studio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

FSB scopre canale di esplosivo da Italia e Germania per compiere attentati in Russia

Il Servizio di sicurezza russo (FSB) ha annunciato lunedì di aver smantellato un canale per il contrabbando di esplosivi...

DALLA CALABRIA

Scontro tra auto e moto, muore un centauro di 30 anni

Un uomo di 30 anni, Angelo Pio Campolongo, ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto nel centro...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)