15 Luglio 2024

Milano, in 5 giorni l'Arma esegue 73 arresti e denuncia 47 persone

Correlati

Milano, in 5 giorni l'Arma esegue 73 arresti e denuncia 47 persone
Presidio dei Carabinieri in Piazza del Duomo a Milano

Incredibile mobilitazione sul territorio milanese da parte dei Carabinieri del comando provinciale di Milano. In cinque giorni i militari hanno arrestato 73 persone e denunciato, a vario titolo, altre 47 soggetti.

Questo bilancio rientra nell’ambito di una serrata attività preventiva, ispirata ai concetti della “polizia di prossimità” che si è sviluppata attraverso numerosi servizi di pattuglia e di vigilanza nei luoghi dove è maggiore la concentrazione delle persone: Piazza del Duomo, la Stazione Centrale, le linee metropolitane ed i Navigli con la Darsena.

In particolare, 33 persone sono state arrestate per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, 18 per furto aggravato – di cui 7 per furto in appartamento – 12 per rapina, 5 per stalking e maltrattamenti in famiglia ed infine 5 per evasione dagli arresti domiciliari.

Al riguardo, i militari del comando provinciale di Milano impegnati nei controlli hanno verificato la posizione di 29 persone sottoposte a tale misura restrittiva, sorprendendone appunto 5 all’esterno del luogo di detenzione.

Allo stesso modo, sono stati “battuti” alcuni locali e luoghi degradati alla ricerca di pregiudicati e di sorvegliati speciali dove è stato rintracciato un 35enne campano con precedenti, colpito da foglio di via.

Inoltre, durante la serata di sabato 12 dicembre, l’attenzione si è concentrata sui luoghi della “movida” attorno ai quali i carabinieri, attraverso una fitta rete di posti di controllo, hanno realizzato una discreta cintura di protezione a salvaguardia della popolazione.

Anche in questo caso il lavoro è stato significativo in quanto nella rete è incappato un italiano 53enne, sulla cui testa pendeva un provvedimento definitivo di pena di 5 anni e 9 mesi di reclusione per traffico di stupefacenti. Tale dispositivo, ha consentito inoltre di procedere alla denuncia nei confronti di 7 automobilisti sopresi alla guida in stato di ebbrezza.

Continuano così a lavorare incessantemente i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Milano di via della Moscova, allo scopo di fornire alla cittadinanza una presenza vigile ed attenta alla richiesta di sicurezza dei milanesi in questo particolare momento storico e nell’approssimarsi delle festività natalizie.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Mosca, declassificati documenti della Nato negli anni ’90. “Non un pollice verso Est”

Il portavoce del leader russo Vladimir Putin, Dmitry Peskov, ha detto di aver letto gli archivi declassificati pubblicati sui...

DALLA CALABRIA

Incendi, in fiamme uno stabilimento di gomma. E’ allarme inquinamento nel reggino

Un incendio di vaste proporzioni è scoppiato all'interno di uno stabilimento utilizzato in passato come deposito di rifiuti e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)