Ucciso a Roma Oliver Degenhardt, Ceo di Kao Italia. E' giallo

Ucciso a Roma Oliver Degenhardt (riquadro), Ceo del gruppo Kao Italia
Ucciso a Roma Oliver Degenhardt (riquadro), Ceo del gruppo Kao Italia

E’ giallo sull’omicidio a Roma. Un uomo tedesco di 49 anni, Oliver Degenhardt, è stato trovato morto sgozzato all’interno di un appartamento di via dei Volsci 20, alle spalle della stazione Termini, a Roma.

L’uomo ad un primo esame medico legale, presenta lesioni di arma da taglio al capo e alla gola. A scoprire il cadavere, i vigili del fuoco intervenuti per un incendio, forse appiccato per occultarne le tracce.

Oliver Degenhardt, di nazionalità tedesca, era amministratore delegato della Kao Italia Spa, un’azienda giapponese che si occupa del commercio all’ingrosso di profumi e cosmetici. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della stazione di San Lorenzo, il medico legale e il Nucleo investigativo di via In Selci.

L’aggressione mortale a Oliver Degenhardt sarebbe avvenuta nella notte. Il killer ha poi fatto sparire il computer e ha pensato di incendiare la casa per cancellare ogni traccia. L’allarme pare sia stato dato dai vicini dopo aver visto all’alba fumo e sentito puzza di bruciato.

I Vigili del Fuoco che hanno fatto la scoperta del corpo senza vita di Degenhardt, hanno allertato i Carabinieri. Si indaga per capire dinamica e movente. Gli inquirenti non escludono alcuna pista, da quella passionale a quella ipoteticamente maturata in ambienti professionali, forse per interessi. Non si esclude una rapina finita male. Da quanto scrivono i media locali, pare che la casa fosse stata messa a soqquadro. Un mistero.