8 Agosto 2022

Parma, donna uccisa a Montanara. Caccia al convivente

Stessa categoria

Parma, Alessia Della Pia uccisa a Montanara. Caccia al convivente
Il cortile dove è stato rinvenuto il cadavere di Alessia Della Pia (foto da parmatoday.it)

Una donna italiana di 39 anni, Alessia Della Pia, è stata trovata morta nell’androne del condominio di edilizia popolare in via dei Bersaglieri dove viveva a Parma, nel quartiere Montanara.

Il suo corpo presentava lividi e ferite, segno di violenza. Secondo quanto appreso, sarebbe stato il convivente, di origine nordafricana e con precedenti per spaccio, ad avvertire il 118, prima di rendersi irreperibile. L’uomo viene ora cercato dai carabinieri. I vicini hanno riferito di frequenti litigi della coppia.

Il corpo di Alessia Della Pia, è stato trovato riverso davanti al portone d’ingresso del palazzo Acer, alla prima periferia di Parma, dove la coppia viveva da poco tempo; l’appartamento risulta assegnato alla vittima. Secondo alcuni vicini, la donna non aveva un lavoro ed era seguita da strutture che si occupano di assistenza.

Il compagno, di 27 anni, è stato arrestato più volte per spaccio. Secondo una prima ricostruzione il corpo della donna, dopo una violenta lite in casa, sarebbe stato trascinato nell’ascensore e portato fino all’ingresso del palazzo. Poi, la chiamata al 118 e l’allontanamento dell’uomo. All’arrivo dei sanitari, per la donna non c’era più nulla da fare. Allertati i militari dell’Arma, sono iniziati i rilievi e le indagini. Ignoto al momento il movente del probabile delitto. Sarà la procura a disporre l’autopsia sul corpo della vittima, Alessia Della Pia, per accertare le cause del decesso.

“È un delitto orribile quello avvenuto in quartiere Montanara, un ennesimo caso di femminicidio che scuote le coscienze di tutti. Un atto tra i più vili e criminali verso il quale non ci può che essere una ferma condanna, e una forte presa di coscienza da parte della società”, ha commentato su Facebook il sindaco Federico Pizzarotti. “Le autorità competenti facciano al più presto chiarezza. Parma si stringe attorno al ricordo di una giovane donna che oggi, purtroppo, non c’è più”.

Indagini serrate dei militari dell’Arma per rintracciare il compagno che si ritiene abbia a che fare con la morte di Alessia De Pia.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Bus per Medjugorje sbanda ed è strage, morti 12 pellegrini polacchi

Un bus polacco si stava recando per un pellegrinaggio da Varsavia a Medjugorje. Sabato mattina è uscito fuori strada. Le vittime potrebbero essere di più. Feriti gravi. Tra le ipotesi un probabile colpo di sonno dell'autista

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER