26 Febbraio 2024

Bestie picchiano e danno fuoco a vecchietto di Siracusa. Nessuna pietà

Correlati

L'ingresso della casa dell'anziano Giuseppe Scarso vittima dalle bestie a Siracusa
L’ingresso della casa dell’anziano vittima dalle bestie a Siracusa

Hanno fatto irruzione nella sua casa, lo hanno sequestrato, preso in giro, legato, picchiato di malamorte e poi, non contenti, lo hanno cosparso di benzina e gli hanno dato fuoco. E’ questo l’atroce incubo vissuto da un signore sabato scorso in via Servi di Maria, a Siracusa. La notizia è trapelata solo oggi.

la vittima è un pensionato disabile di 80 anni Giuseppe Scarso (ha problemi fisici e mentali), ex fruttivedolo finito, per sua sfortuna, nelle grinfie di un gruppo di criminali che lo hanno torturato senza pietà e gli hanno dato fuoco. Bulletti da quattro soldi, che per dare il senso alla loro miserabile pochezza, hanno agito nel modo più spietato e crudele di cui sono capaci queste “bestie”. Forti in gruppo con i deboli, ma pecorelle quando sono soli. 

Il poveretto, tra mille sofferenze, è ricoverato in gravissime condizioni in prognosi riservata, nel reparto di Anestesia e rianimazione, ed è seguito da esperti del Centro grandi ustioni del Cannizzaro, a Catania. Ha ustioni importanti su tutto il corpo. 

La Polizia di Siracusa sta dando caccia al gruppo di bestie (umane, s’intende, poiché gli animali, anche i più feroci, non arriverebbero mai a tanto) che sabato scorso è entrato in casa di Giuseppe Scarso costringendolo a subìre le voglie arance-meccaniche di criminali tra le peggiori specie.

Il pensionato è molto conosciuto nella zona dove abita, dov’è considerato da tutti una persona mite e dolce. Le bestie hanno preso di mira Scarso già alcuni giorni prima del tentativo di omicidio perseguitandolo e picchiandolo.

Si spera li prendano il più presto possibile. E dato che in Italia non esiste la legge del “dente per dente, occhio per occhio”, utilizzata nei paesi arabi per far provare le stesse sofferenze delle vittime, almeno li sbattessero in galera (no domiciliari) questi residui di sterco nauseabondo. E magari buttassero via le chiavi. Per sempre! 


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Si vota per le regionali in Sardegna, 1,4 milioni gli elettori chiamati alle urne

Urne aperte dalle 6.30 di oggi 25 febbraio in Sardegna per le elezioni regionali. Cominciano le operazioni di voto...

DALLA CALABRIA

Scrontro frontale nel crotonese, due morti e due feriti gravi

Due giovani, un ragazzo e una ragazza sono morti e due sono feriti gravemente feriti in un incidente stradale...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)