23 Marzo 2023

Dramma a Pavia, uomo uccide il figlio disabile e si suicida

Correlati

Auto carabinieriUn agricoltore di 80 anni, Francesco Sali, ha ucciso il figlio disabile di 50 anni, Carlo Alberto, con un colpo di pistola. Poi si è tolto la vita con la stessa arma. A scoprire i due corpi la moglie dell’agricoltore, rientrata nella villetta dove vive la famiglia, dopo la messa.

La tragedia è avvenuta in una villetta di Sant’Alessio con Vialone, comune a una quindicina di km da Pavia. I carabinieri, giunti sul posto, hanno subito escluso altre ipotesi, oltre a quella dell’omicidio-suicidio. A spingere l’80enne a uccidere il figlio sarebbe stata la disperazione.

Pare che da tempo Francesco Sali non nascondesse la sua preoccupazione per il futuro di Carlo Alberto, disabile dalla nascita, considerando l’età avanzata dei genitori. Domenica mattina prima delle 11, l’uomo ha atteso che l’anziana moglie, accompagnata dalla badante, uscisse di casa per andare in chiesa e ha agito.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Muore una sedicenne per il solito malore improvviso

Una ragazza di appena 16 anni, Assunta Russo, di San Marcellino (Caserta) è morta nei giorni scorsi in seguito...

DALLA CALABRIA

Migranti, altri 450 migranti soccorsi a 100 miglia da Siracusa

È terminata una nuova operazione di soccorso - dopo quella di stamattina - svolta sotto il coordinamento della Guardia...

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER